Ministero del Turismo. Fondo per l’accessibilità turistica delle persone con disabilità. Finanziamento a fondo perduto destinato alla realizzazione di interventi per l’accessibilità all’offerta turistica delle persone con disabilità.

Descrizione Bando

Il decreto definisce le modalità di accesso e di fruizione delle risorse del fondo per l’accessibilità turistica delle persone con disabilità.

Soggetti beneficiari

Possono presentare istanza le imprese in possesso delle seguenti classificazioni ATECO prevalenti:

  • esercizi alberghieri (ATECO 55.10.00)
  • esercizi extra-alberghieri (ATECO 55.20.10; 55.20.20; 55.20.30; 55.20.40; 55.20.51; 55.20.52; 55.23.50; 55.30.00; 55.90.10; 55.90.20)
  • stabilimenti termali (ATECO 96.04.20)
  • stabilimenti balneari (ATECO 93.29.20)
Sono altresì destinatarie delle azioni le strutture dirette allo svolgimento di attività sportive di maggiore interesse per la fruizione turistica, siano esse pubbliche o private e necessariamente aperte al pubblico giornaliero, non rientranti fra i destinatari indicati sopra.

Tipologia di interventi ammissibili

Le risorse del decreto hanno ad oggetto i servizi volti al rilascio delle certificazioni UNI ISO 21902:2022, UNI CEI EN 17210: 2021 o UNI/PdR 92:2020 nonché alla individuazione delle azioni necessarie ai fini del riconoscimento delle predette certificazioni.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria complessiva per gli anni 2022, 2023 e 2024 è di euro 6.000.000,00.

Data attivazione

Si comunica la variazione della data di apertura della piattaforma informatica, utile a presentare le domande di iscrizione all’elenco degli Enti certificatori, alle ore 12:00 del 30 settembre 2022.

Scadenza

 Resta fermo il termine delle ore 12:00 del giorno 31 ottobre 2024.