Descrizione Bando

E’ possibile presentare le domande per beneficiare dei sostegni previsti dall’intervento 4.1.2 del Programma di sviluppo rurale 2014/22, destinati agli investimenti, inseriti nel Piano Aziendale, delle imprese in cui si sono insediati i giovani agricoltori.

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda i giovani che hanno beneficiato del premio di primo insediamento nell’anno 2022, ai sensi dell’intervento 6.1.1 del PSR, e che non hanno ancora presentato domanda di finanziamento a valere sulla misura 4.1.2. e i beneficiari del premio di primo insediamento dell’anno 2023.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili ad aiuto gli investimenti materiali e immateriali, realizzati sul territorio regionale, che riguardano l’acquisto, la costruzione, la ristrutturazione, l’ampliamento e l’ammodernamento di fabbricati, l’acquisto di impianti, arredi e attrezzature funzionali alla trasformazione e alla commercializzazione dei prodotti agricoli, di programmi informatici e di macchine e attrezzi agricoli, gli interventi di miglioramento della viabilità rurale, la sistemazione e il miglioramento dei terreni agrari, l’impianto di colture poliennali, l’allestimento di impianti refrigeranti per autoveicoli destinati al trasporto dei prodotti, la realizzazione e il miglioramento degli impianti per la produzione di energia elettrica o termica da fonti rinnovabili nei limiti dell’autoconsumo e la costruzione e la sistemazione di canali irrigui.

Entità e forma dell’agevolazione

La disponibilità dei fondi ammonta a euro 1.742.000,00.

L’intensità dell’aiuto è pari al 70% della spesa ammessa per le aziende situate in zona ARPM (Aree Rurali Particolarmente Marginali) e pari al 60% per le altre aziende.

L’importo massimo della spesa ammissibile è di 600 mila euro.

Gli interventi dovranno essere ultimati e rendicontati entro il 30 giugno 2025.

Scadenza

15 luglio 2023