Descrizione del bando

Il Comune di Prato offre il bando Efficientamento Energetico, finanziato grazie al contributo straordinario destinato al sostegno economico delle imprese tessili del distretto industriale pratese. Le agevolazioni sono erogate come contributo a fondo perduto, mirato a sostenere progetti di investimento in efficientamento energetico o riduzione dei costi energetici. I progetti devono avere un elevato contenuto di innovazione e sostenibilità per aumentare la competitività delle imprese e generare ricadute positive sul territorio.

Beneficiari del contributo

Le imprese del settore tessile del distretto industriale pratese sono i destinatari del contributo. Al momento della presentazione della domanda, le imprese devono essere regolarmente costituite, iscritte e attive nel Registro delle Imprese, e avere sede o unità locali nell’ambito territoriale del distretto tessile pratese, con sede legale in Italia. Il distretto tessile di Prato comprende 12 comuni distribuiti tra le province di Prato, Pistoia e Firenze. Le imprese devono svolgere attività primaria con codice ATECO 13 (escluso 13.0) nelle localizzazioni oggetto dell’intervento.

Interventi ammissibili

Il bando Efficientamento energetico finanzia progetti di investimento che includono uno o più degli interventi previsti dal bando, quali: efficientamento energetico del processo produttivo e degli impianti ausiliari; installazione di impianti a fonte rinnovabile, cogenerazione, trigenerazione, sistemi ausiliari della produzione e sistemi di gestione e monitoraggio dell’energia; ammodernamento delle cabine elettriche e installazione di gruppi di continuità, rifasamento e stabilizzazione della tensione. I progetti devono essere completati entro 24 mesi dalla concessione.

Spese ammissibili a contributo

Sono ammesse a contributo le spese sostenute dopo la presentazione della domanda e strettamente funzionali alla realizzazione degli interventi, come: acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica, programmi informatici e licenze software; formazione del personale e spese per servizi di consulenza e certificazioni di prodotto o processo.

Entità eforma dell’agevolazione

Il budget totale per la concessione del contributo ammonta a 4 milioni di euro. Il contributo è erogato sotto forma di fondo perduto, in regime “de minimis”. La percentuale di contributo sulle spese ammissibili varia in base alla dimensione dell’impresa: 70% per micro e piccole imprese, 60% per medie imprese e 50% per grandi imprese. Per l’ammissibilità della domanda, l’importo complessivo delle spese ammissibili deve essere almeno di 20.000 euro, con un massimo di 200.000 euro.

Data di attivazione

La data di attivazione del bando è il 04/04/2023.

Scadenza

Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 10:00 del giorno 4 aprile 2023 fino alle ore 17:00 del giorno 3 maggio 2023.