Bando PIA Turismo, Contributo a fondo perduto per programmi integrati di agevolazione

DESCRIZIONE DEL BANDO

Pubblicato l’Avviso per l’erogazione di “Aiuti alle grandi imprese e alle PMI per programmi integrati di agevolazione ? PIA Turismo”.

Le risorse disponibili destinate ammontano a 15 milioni di euro.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono presentare domanda per le agevolazioni le imprese di grandi dimensioni, le imprese di medie dimensioni e le imprese di piccole dimensioni.

TIPOLOGIE DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Le imprese possono realizzare:

  • nuove attività turistico-alberghiere, attraverso il recupero di strutture non ultimate e comunque destinate ad attività turistico-alberghiere;
  • ampliamento, ammodernamento e ristrutturazione delle strutture turistico-alberghiere esistenti;
  • realizzazione di strutture turistico-alberghiere aventi capacità ricettiva non inferiore a n.7 camere;
  • consolidamento, restauro e risanamento conservativo di edifici rurali, masserie, trulli, torri, fortificazione al fine di trasformare l’immobile in strutture turistico-alberghiere.

TIPOLOGIE DI SPESE AMMISSIBILI

  • acquisto del suolo aziendale e sue sistemazioni entro il limite del 10% dell’investimento in attivi materiali;
  • opere murarie e assimilabili;
  • macchinari, impianti e attrezzature varie nuovi di fabbrica;
  • acquisto di brevetti, licenze, know-how e conoscenze tecniche non brevettate, nuove tecnologie di prodotti e processi produttivi, per la parte in cui sono utilizzati per l’attività svolta nell’unità produttiva interessata dal programma, fino ad un importo massimo pari al 40% dell’investimento complessivo.
  • l’acquisizione di Servizi di Consulenza per l’innovazione delle imprese e per migliorare il posizionamento competitivo dei sistemi produttivi locali che riguardino l’ambiente, la responsabilità ed etica, l’internazionalizzazione d’impresa e l’e-business;
  • la partecipazione a fiere.

ENTITA’ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

Le agevolazioni sono concesse sotto la forma di contributi in conto impianti, secondo intensità variabili a seconda della tipologia intervento, tuttavia non superiore al 50% delle spese ammissibili.

Scadenza

Le domande di contributo possono essere presentate a partire dal 15 giugno 2015.