CCIAA DEL MOLISE. FINANZIAMENTO A FONDO PERDUTO A FAVORE DELLE IMPRESE MOLISANE, PER LA FORMAZIONE-LAVORO. ANNO 2021.

DESCRIZIONE DEL BANDO 

Il bando intende assumere un ruolo attivo nella promozione delle attività di seguito indicate coinvolgendo le imprese e contribuendo allo sviluppo del sistema economico locale.

Soggetti beneficiari

Micro o Piccole o Medie imprese che abbiano sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio del Molise.

Le imprese devono avere un’attività (risultante dalla visura camerale) che non sia tra quelle riferite al settore turismo (indicate nel bando).

Tipologia di interventi ammissibili

Con il presente Bando si intendono finanziare, tramite l’utilizzo di contributi a fondo perduto o voucher, le iniziative progettate/realizzate dalle imprese per utilizzare appieno le potenzialità delle tecnologie ICT e per sostenere il cambiamento dei modelli di business e conseguentemente dei modelli organizzativi aziendali, imposto dal COVID-19 e a seguito della pandemia. Trattasi, nello specifico, di Progetti per l’inserimento di figure professionali in imprese appartenenti a tutti i settori economici (con esclusione del turismo, a cui sono riservate iniziative dedicate), a seguito dell’emergenza Covid-19. L’Ente camerale intende concedere contributi per contratti di apprendistato o assunzioni a tempo determinato/indeterminato volti a sostenere le imprese e i lavoratori a seguito dell’emergenza, favorendo l’innovazione della gestione del lavoro e dei processi aziendali.

Sono ammissibili le spese per nuovi Contratti di apprendistato, nuove assunzioni a tempo indeterminato/determinato per un periodo minimo di un mese e fino ad un massimo di 6 mesi, ovvero proroga/rinnovo/trasformazione a tempo indeterminato, per lo stesso periodo massimo di 6 mesi, di contratti in scadenza. I contratti di lavoro devono essere sottoscritti a partire dal 1 ottobre 2021 e riferirsi ad un periodo compreso tra tale data e fino al termine di 6 mesi dalla data di comunicazione all’impresa del provvedimento di concessione. I soggetti a cui i contratti si riferiscono non devono aver interrotto, nei 12 mesi precedenti la data di presentazione della domanda, un rapporto di lavoro con la stessa impresa richiedente il contributo, per dimissioni o licenziamento.

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse complessivamente stanziate dalla Camera di commercio a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a euro 25.000,00, da accordare sotto forma di voucher. I voucher avranno un importo variabile da un minimo di € 500,00 ad un massimo di € 3.000,00 per impresa, in relazione all’assunzione di n. 1 lavoratore a tempo pieno o equivalente, come di seguito dettagliato: euro 500,00 per n. 1 contratto di lavoro a tempo pieno della durata di n. 1 mese ed euro 500,00 aggiuntivi, per ogni ulteriore mese di durata del contratto dal secondo e fino al sesto. Il periodo di riferimento per la commisurazione del contributo è da un minimo di 1 ad un massimo di 6 mesi.