CCIAA di Bologna. Contributo a fondo perduto fino al 50% per la ripartenza in sicurezza delle imprese bolognesi dopo l’emergenza epidemiologica causata dal virus COVID-19.

Descrizione completa del bando

La Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Bologna (CCIAA), assegna contributi finalizzati a sostenere i costi per la ripartenza in sicurezza delle imprese bolognesi dopo l’emergenza epidemiologica causata dal virus Covid-19. L’incentivo, a fondo perduto, si prefigge di contribuire a ridurre le difficoltà economiche conseguenti alle limitazioni e alle prescrizioni introdotte nel periodo emergenziale, nonché nella fase 2 di ripartenza graduale dell’operatività delle attività imprenditoriali. Oggetto dell’intervento sono, in prevalenza, i costi che le imprese hanno dovuto affrontare per una ripartenza subordinata al rispetto di nuove regole imposte per la sicurezza dei lavoratori e nei contatti con tutti i soggetti che si interfacciano fisicamente con l’impresa (clienti, fornitori ecc.), al fine di prevenire una nuova esplosione del contagio. Il contributo camerale interviene altresì sui costi sostenuti per l’ottenimento di supporto nella riprogrammazione della finanza d’impresa, anche al fine di prevenire o trovare soluzioni a crisi indotte dall’emergenza Covid-19.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare del contributo le imprese, di qualsiasi dimensione, a fronte di costi sostenuti per attività svolte nella sede legale e/o unità locali ubicate nell’area metropolitana (ex provincia) di Bologna, risultanti dalla visura camerale e riferite a qualsiasi settore economico (ad eccezione della pesca e dell’acquacoltura).

Tipologia di interventi ammissibili

Il bando è suddiviso nelle seguenti 3 misure di aiuto:
 
  • MISURA A – Spese per la ripartenza in sicurezza
  • MISURA B – Spese per informazione e formazione sulla sicurezza dei luoghi di lavoro
  • MISURA C – Spese per consulenze, servizi e software per la prevenzione della crisi d’impresa ed il supporto finanziario

Entità e forma dell’agevolazione

I contributi sono assegnati a fondo perduto nella misura del 50% delle spese ammissibili.

 

Ogni impresa può ottenere contributi a valere sul presente regolamento nel limite massimo complessivo di € 10.000. Alle sole imprese in possesso del rating di legalità, attribuito dall’Autorità Garante per la concorrenza ed il mercato, sarà assegnato un contributo nella misura del 55% delle spese ammissibili, fermo restando il limite massimo di contributo di € 10.000,00.

Scadenza

La domanda può essere presentata fino ad esaurimento fondi disponibili.