CCIAA DI FIRENZE. CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINO AL 50% PER SOSTENERE LA PARTECIPAZIONE A MOSTRE E FIERE DI SETTORE

DESCRIZIONE COMPLETA DEL BANDO 

La Camera di Commercio di Firenze ha destinato la somma di € 250.000,00 per favorire l’apertura di nuovi mercati nazionali e internazionali attraverso la partecipazione a mostre e fiere di settore da parte delle imprese della provincia di Firenze

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono beneficiare dell’intervento camerale le imprese che, dal momento della presentazione della domanda di contributo a quello della sua erogazione, risultano:

a. attive;

b. avere sede legale e/o operativa iscritta al Registro delle Imprese di Firenze;

c. in regola con il pagamento del diritto annuale;

d. in possesso dei requisiti di micro, piccola e media impresa;

e. non soggette alle procedure concorsuali e non essere in fase di liquidazione;

f. non avere in corso contratti di fornitura di servizi, anche a titolo gratuito, con la Camera di Commercio di Firenze.

Sono escluse le imprese attive nei settori carboniero, della pesca e dell’acquicoltura.

TIPOLOGIA DI SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese sostenute per la locazione degli spazi espositivi con l’allestimento base previsto dal soggetto organizzatore delle mostre/fiere inserite nel Calendario 2019 delle Manifestazioni Fieristiche Internazionali svolte in Italia pubblicato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

Sono ammissibili le spese sostenute per manifestazioni svolte a partire dal 2 gennaio 2019.

In caso di pagamenti anticipati (es. acconti) per manifestazioni svolte a partire dal 2 gennaio 2019 sono ammissibili le spese sostenute anche in data antecedente.

ENTITÀ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

Il contributo ammonterà al 50% delle spese suddette, al netto di Iva e di eventuali contributi di terzi, fino ad un massimale di € 1.000,00 per mostre/fiere non certificate, elevabili ad € 1.200,00 in caso di manifestazioni certificate ed un minimo di spese ammissibili di € 500,00 per ciascuna impresa partecipante.

Alle imprese che alla data di presentazione della domanda e comunque a partire dal 2 gennaio 2019 risulteranno iscritte al Registro Nazionale per l’Alternanza Scuola Lavoro tenuto e gestito dalle Camere di Commercio verrà riconosciuto un beneficio aggiuntivo una tantum pari ad € 100,00.

Scadenza

31 dicembre 2019