CCIAA DI ROMA. CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINO ALL’ 80% A SOSTEGNO DELLE IMPRESE COLPITE DA ATTI CRIMINOSI E PER LA SICUREZZA SUL TERRITORIO.

DESCRIZIONE DEL BANDO

La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Roma concede contributi a favore delle imprese colpite da fenomeni criminosi nell’ultimo biennio, per il ripristino della situazione aziendale antecedente e per gli investimenti sostenuti per aumentare il livello di sicurezza.

SOGGETTI BENEFICIARI

Beneficiari del presente Bando sono le imprese, con sede e/o unità locale iscritta presso il Registro delle Imprese della Camera, in regola con l’attività dichiarata e con il pagamento del diritto annuale, che, alla data di presentazione della domanda abbiano subito atti criminosi rappresentati con denuncia o querela presso le competenti Autorità.

Per atti criminosi si intendono i reati subiti dall’imprenditore o dall’impresa, che, per la violenza o minaccia con cui sono commessi, siano tali da pregiudicare o minare l’esercizio dell’attività imprenditoriale svolta presso un esercizio commerciale ovvero un esercizio pubblico sito nel territorio di Roma e provincia.

TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Se dal fatto è derivato un danno ai locali, al mobilio o alle attrezzature dell’impresa, sono ammissibili le spese volte al ripristino della situazione e alla ripresa della normale attività imprenditoriale esercitata, sempreché l’impresa non sia coperta da assicurazione per eventi simili a quelli di cui trattasi ovvero per la parte non coperta dalla liquidazione assicurativa.
Indipendentemente dagli eventuali danni subiti, sono ammissibili le spese rivolte all’acquisto o all’installazione di:

a) sistemi di video-allarme antirapina in collegamento con le Forze di Pubblica Sicurezza o Istituti di Vigilanza;

b) sistemi di video-sorveglianza a circuito chiuso e sistemi antintrusione;

c) sistemi passivi (antitaccheggio, blindature, casseforti, inferriate, porte di sicurezza, serrande e vetri antisfondamento);

d) dispositivi aggiuntivi di illuminazione notturna connessi all’impiego di protezioni esterne di sicurezza.

Le spese devono, in ogni caso, essere sostenute dall’impresa successivamente alla data di presentazione della denuncia o querela.

ENTITA’ E FORMA DELL’ AGEVOLAZIONE

Le imprese sono ammesse al contributo fino all’esaurimento dei fondi disponibili secondo la modalità “a sportello”.

Il contributo è pari all’80% (ottantapercento) delle spese sostenute al netto dell’IVA, ove soggettivamente detraibile, e, comunque, contenuto entro il tetto massimo di € 10.000,00 (diecimila/00) a beneficiario. Alle imprese in possesso del rating di legalità viene riconosciuta un’ulteriore premialità di euro 250,00 (duecentocinquanta/00).

SCADENZA

Il termine di scadenza per la presentazione delle domande è fissato alle ore 14:00 del giorno martedì 30 giugno 2020.