L.R. 4/2022. Finanziamento a fondo perduto per il sostegno alla creazione e riorganizzazione di attività economiche nei comuni montani. Bando Custodi della montagna.

Descrizione Bando

Il bando intende tutelare i territori montani promuovendo interventi finalizzati a contrastare lo spopolamento di tali aree, rivitalizzandone e riqualificandone il tessuto sociale ed economico.
Il bando intende inoltre sostenere la sottoscrizione del “Patto di comunità” tra le imprese beneficiarie ed il Comune di riferimento per la gestione attiva del bosco, la cura del territorio e per attività sociali.

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda di contributo:
– Micro, piccole e medie imprese compresi i liberi professionisti
– Altri soggetti, operanti in attività di natura imprenditoriale;
– Persone fisiche che si impegnano a costituire un’attività economica entro 6 mesi dalla data del provvedimento di ammissione;
con sede operativa/unità locale localizzata:
a) in uno dei comuni montani indicati negli allegati al testo del bando, in località con altitudine non inferiore ai 500 metri e appartenenti a tutti i settori produttivi.
con sede operativa/unità locale localizzata:
a) in uno dei comuni montani indicati.
In caso di imprese esercitanti attività agricole il requisito dell’altitudine deve riguardare almeno il cinquanta per cento dei terreni su cui è svolta l’attività.

Tipologia di interventi ammissibili

I soggetti partecipanti dovranno presentare una domanda coerente con le finalità, ossia favorire la rivitalizzazione del tessuto sociale ed economico dei territori indicati attraverso la creazione nuove attività economiche o il consolidamento di attività economiche già esistenti.
Il contributo è concesso per sostenere prevalentemente spese di liquidità e pertanto sono ammissibili le seguenti tipologie di costi:
• Spese per il personale;
• Acquisto di scorte e materie prime, utenze;
• Spese per affitto di locali, noleggio macchinari e attrezzature compresi i canoni di leasing;
• Spese di manutenzione;
• Spese di consulenza/acquisto di servizi funzionali all’esercizio dell’attività.
E’ inoltre ammessa la spesa per acquisto di macchinari e attrezzature, purché non costituisca la voce prevalente delle spese rendicontate nell’arco del quinquennio.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria disponibile è pari a complessivi euro 4.350.000,00 e da euro 870.000,00 quale contributo aggiuntivo previsto a fronte della sottoscrizione dei patti di comunità.
L’aiuto sarà concesso sotto forma di contributo a fondo perduto pari a:
• euro 10.000,00 per la riorganizzazione di attività economiche costituite in data antecedente al 01/01/2022;
 euro 20.000,00 per il sostegno ad attività economiche di nuova costituzione (costituite non oltre il 01/01/2022) o da costituire.
I contributi di cui sopra sono elevabili fino ad un massimo di euro 15.000,00 nel caso di riorganizzazione di imprese e di euro 25.000,00 nel caso di attività economiche da costituire o costituite dal 01/01/2022 al verificarsi di uno o più dei seguenti criteri:
1. incremento del livello occupazionale, espresso in termini di ULA per l’esercizio in corso, rispetto al dato registrato nell’esercizio precedente;
2. crescita del volume di attività, inteso come volume degli investimenti dei due esercizi precedenti alla data di presentazione della domanda;
3. presenza di elementi di innovazione tecnologica; 4. presenza di elementi di sostenibilità ambientale quali:

  • adesione a sistemi di gestione ambientale e relativa certificazione, produzione di prodotti con marchio ambientale, etichette ambientali e/o altri elementi relativi a utilizzo di fonti di energia rinnovabili;
  • adesione a protocolli per la riduzione dell’impatto ambientale;
  • applicazione di forme di economia circolare;
  • utilizzo mezzi elettrici.

5. in caso di imprese agricole:

  • adesione a disciplinari di agricoltura biologica;
  • aderenti al progetto “Filiera corta” e altri disciplinari regionali;
  • localizzate nei siti “Rete Natura 2000”.

In caso di possesso di uno dei suddetti criteri, l’importo concesso sarà pari euro 12.500,00 per le imprese esistenti ed a euro 22.500,00 per le neo costituite.

In caso di possesso di due dei suddetti criteri gli importi sono elevati rispettivamente a euro 15.000,00 e 25.000,00.
Nel caso di attività da costituire i suddetti criteri sono attestati in domanda sotto forma di impegno e soggetti a verifica a seguito di avvenuta costituzione.

Scadenza

Le domande potranno essere presentate entro e non oltre le ore 17,00 del 11 novembre 2022.