CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO A CITTADINI E IMPRESE COLPITI DALLE CALAMITA’ 27-30 OTTOBRE 2018.

DESCRIZIONE DEL BANDO

La Regione Lombardia ha stabilito l’apertura di una nuova finestra per la presentazione delle richieste di contributo da parte di privati cittadini e attività economico-produttive,  per il ristoro dei danni subiti a seguito degli eventi calamitosi del 27-30 ottobre 2018.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono presentare domanda di contributo i cittadini che:

  • hanno abitazione principale, continuativa e abituale nell’edificio danneggiato e che vantano un diritto di godimento.
  • sono proprietari di strutture adibite ad abitazione principale propria o di soggetto terzo vantante diritto di godimento.
  • sono amministratori di condomini danneggiati nelle parti comuni.

Possono accedere al contributo I legali rappresentanti di micro, piccole e medie imprese, in possesso di tutti i seguenti requisiti:

  1. operanti in tutti i settori di attività economica e produttiva, ad esclusione delle imprese agricole
  2. con sede legale od operativa nei Comuni interessati dagli eventi calamitosi occorsi nel periodo compreso tra il 27 e il 30 ottobre 2018.
  3. la cui attività, pur avendo subito danni ai beni destinati alle attività di impresa, non risulti cessata al momento della calamità, ovvero nel periodo compreso tra il 27 e il 30 ottobre 2018.

ENTITA’ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

I massimi contributi concedibili in relazione alle diverse tipologie sono i seguenti:

Per le misure di primo sostegno

  • Ai privati cittadini, per l’immediato sostegno alla popolazione: 5.000 euro
  • Alle attività economiche e produttive, per l’immediata ripresa delle attività economiche: 20.000 euro.

Per il ripristino delle strutture

  • Ai privati cittadini, per il ripristino delle strutture adibite ad abitazione principale: 150.000 euro
  • Alle attività economiche e produttive, per il ripristino delle strutture sedi di attività economiche e produttive: 450.000 euro.

La spesa relativa alle prestazioni tecniche connesse agli interventi di ripristino dei danni agli immobili è ammissibile a contributo nel limite del 10% dell’importo dei lavori di ripristino dei danni.

SCADENZA

La domanda può essere presentata entro il 24 marzo 2020.