CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO. CCIAA DI CAMPOBASSO: CREAZIONE POTENZIAMENTO COMMERCIO ELETTRONICO

DESCRIZIONE COMPLETA DEL BANDO

L’obiettivo del bando è supportare le micro, piccole e medie imprese della provincia di Campobasso, tramite la concessione di un contributo a fondo perduto, per promuovere l’innovazione digitale attraverso l’implementazione di soluzioni di e-commerce.
Con questa iniziativa la Camera di Commercio di Campobasso mira a sensibilizzare le imprese della provincia sul tema dell’e-commerce incentivando l’adozione di soluzioni ad esso legate per ottenere vantaggi in termini di efficienza e di economie di scala.

SOGGETTI BENEFICIARI

Per accedere ai contributi le imprese della provincia di Campobasso dovranno:

  • essere iscritte al registro imprese della Camera di Commercio di Campobasso con inizio di attività dichiarata e con sede legale ed operativa nella provincia;
  • essere in regola con il pagamento del diritto camerale e non essere in stato di liquidazione o scioglimento e sottoposte a procedure concorsuali;
  • non avere protesti cambiari;
  • non essere nelle condizioni previste dal decreto legge che stabilisce che “gli enti di diritto privato che forniscono servizi a favore dell’amministrazione stessa, anche a titolo gratuito, non possono ricevere contributi a carico delle finanze pubbliche”.

INTERVENTI AMMISSIBILI

L’intervento consiste nell’erogazione di incentivi a fondo perduto per le spese finalizzate alla:

  • acquisizione di consulenza, hardware e software destinati alla creazione di siti indirizzati al commercio elettronico che consentano la gestione completa di una transazione o di un ordine, fino alla gestione del pagamento (e-commerce);
  • promozione dell’ e-commerce;
  • ristrutturazione, potenziamento o l’ampliamento di un sito già esistente di e-commerce a condizione che non abbia già beneficiato di contributi pubblici.

ENTITA’ E FORMA DELL’ AGEVOLAZIONE

L’ammontare del contributo è del 50% delle spese ammissibili esclusa Iva per un massimo di € 1.800,00 ad impresa.

SCADENZA

Gli incentivi saranno erogati fino all’esaurimento delle risorse stanziate nel bilancio.