CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINO AL 50% PER PROGETTI DI PROMOZIONE DELLE IMPRESE IN OCCASIONE DELL’ESPOSIZIONE UNIVERSALE DI DUBAI 2020.

DESCRIZIONE DEL BANDO

Obiettivo del bando è quello di supportare le imprese dell’Emilia-Romagna, prioritariamente in forma aggregata, nella realizzazione di azioni promozionali con ricadute internazionali, nel periodo di durata dell’Expo Dubai 2020 e da realizzarsi negli Emirati Arabi Uniti, sia all’interno dell’area Expo sia in altro contesto nel medesimo Paese.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono presentare domanda di contributo:

1. le imprese, aventi sede legale o operativa in Regione Emilia-Romagna, in forma singola;
2. i consorzi per l’internazionalizzazione con sede legale in Emilia-Romagna. I consorzi devono essere costituiti da almeno otto imprese fra loro indipendenti (ovvero non associate o collegate fra di loro) e attive; possono essere costituiti da non meno di cinque imprese qualora si tratti di consorzi e società consortili tra imprese artigiane;
3. le reti di imprese, costituite da minimo 3 imprese, tutte aventi sede legale o operativa in Emilia-Romagna. Tutte le imprese della rete devono essere in possesso dei requisiti richiesti dal presente bando, pena la non ammissibilità dell’intera rete; le imprese della rete non devono essere fra di loro associate o collegate.

TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Le domande devono prevedere la realizzazione di eventi e iniziative promozionali rivolte ai mercati esteri esclusivamente sul territorio degli Emirati Arabi Uniti in concomitanza dell’Esposizione Universale di Dubai 2020, cioè dal 20 ottobre 2020 al 10 aprile 2021. Le attività di preparazione degli eventi e delle iniziative sono ammissibili a partire dal 03 febbraio 2020.
Gli eventi potranno essere realizzati sia all’interno dell’area Expo sia all’esterno, ma sempre negli Emirati Arabi Uniti.

La descrizione degli eventi deve chiarire i seguenti elementi, che saranno oggetto di valutazione:

– Connessione con i temi ed i settori dell’Expo 2020;
– Target di operatori esteri a cui si rivolge l’azione promozionale;
– Obiettivi che si intendono realizzare.

Per eventi o iniziative promozionali si intendono: workshop, seminari, incontri d’affari e B2B, degustazioni, sfilate, visite aziendali e ogni altra tipologia di attività mirata e occasionale volta a promuovere le imprese che partecipano al bando nei confronti di operatori specializzati esteri (buyers, rappresentanti di imprese, laboratori, reti di distribuzione, ecc.).
Le spese ammissibili per la realizzazione dei progetti comprendono:

a) spese per prodotti e servizi finalizzati all’organizzazione degli eventi e delle iniziative di promozione;
b) il costo d’affitto dell’area utilizzata per l’iniziativa di promozione;
c) i costi connessi all’allestimento dell’area, compreso il noleggio di attrezzature, dotazioni tecniche ed elettroniche e di ogni altro elemento funzionale alla realizzazione dell’evento;
d) il trasporto di materiali e di prodotti, compresa l’assicurazione, funzionali alla realizzazione dell’iniziativa;
e) il costo di hostess e interpreti;
f) il costo per la produzione di materiali promozionali in lingua inglese da realizzare per la promozione dell’iniziativa (brochure, inviti, newsletter, adeguamento del sito internet aziendale), ad esclusione della manualistica tecnica, per non più del 10% del costo totale del progetto della somma delle voci di spesa dalla a) alla e).

ENTITA’ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

Il costo minimo del progetto in fase di presentazione della domanda di finanziamento dovrà essere di € 15.000,00 per i progetti presentati da imprese singole, di € 20.000,00 per le reti di imprese e di € 40.000 per progetti presentati da Consorzi per l’internazionalizzazione.
Il contributo regionale sarà concesso a fondo perduto nella misura massima del 50% delle spese ammissibili e non potrà comunque superare il valore di euro 30.000,00 per le singole imprese, di € 50.000,00 per le reti di imprese e di € 80.000,00 per i Consorzi.

SCADENZA

Le domande potranno essere presentate dalle ore 09 del 03 febbraio 2020 fino alle ore 17 del 13 marzo 2020.