Contributo a fondo perduto per l’adattamento dei posti di lavoro in risposta all’emergenza sanitaria COVID-19 a favore di persone con disabilità.

Descrizione completa del bando

BANDO PUBBLICATO SUL BUR NUMERO 163.

 

L’Agenzia regionale per il lavoro, in base a quanto indicato nella Programmazione regionale per l’anno 2020 delle risorse Fondo Regionale persone con Disabilita’, intende sostenere anche l’acquisizione di sistemi per la messa in sicurezza dei luoghi di lavoro in relazione all’emergenza Covid-19 nonché di tecnologie per facilitare il lavoro a distanza al fine di evitare che la fase critica post emergenza sanitaria Covid-19 possa evitare espulsioni dal mondo del lavoro di lavoratori disabili.

Soggetti beneficiari

Potranno presentare richiesta di contributo i datori di lavoro, privati e pubblici (questi ultimi limitatamente ad acquisizioni o trasformazioni tecniche dei centralini telefonici finalizzate alla possibilità d’impiego dei non vedenti), con sede legale e/o operativa – cui si riferisce l’intervento di adattamento – in Emilia-Romagna.

Tipologia di interventi ammissibili

Potranno essere presentate richieste di contributo per interventi di adeguamento del posto di lavoro alle limitazioni funzionali della persona con disabilità con riduzione della capacità lavorativa superiore al 50%.

 

Gli interventi di adeguamento possono concretizzarsi, a titolo esemplificativo e non esaustivo, in: acquisizione (acquisto/noleggio/leasing) di attrezzature e dotazioni strumentali dedicate, eliminazione di barriere architettoniche, acquisizione di particolari apparecchiature hardware e software o altro necessario, acquisizioni o trasformazioni tecniche dei centralini finalizzate alla possibilità d’impiego dei non vedenti, acquisizione di dispositivi per la messa in sicurezza dei luoghi di lavoro in relazione all’emergenza Covid-19, attivazione di postazioni di lavoro a distanza di telelavoro o smart working anche in funzione dell’emergenza sanitaria Covid-19, consulenza per l’adozione e la realizzazione di una soluzione ragionevole nella misura massima del 15 per cento del totale del contributo richiesto.

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse pubbliche disponibili per la realizzazione degli interventi afferenti all’Avviso, sono complessivamente pari a euro 303.688,39.

Scadenza

La domanda può essere presentata entro il 31 dicembre 2020.