Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili. Credito di imposta a compensazione dell’aumento dei prezzi dell’Ad Blue.

Descrizione Bando

Le disposizioni del decreto definiscono i criteri e le modalità di attuazione della disciplina del contributo straordinario, sotto forma di credito d’imposta finalizzato a mitigare gli effetti economici derivanti dagli aumenti eccezionali dei prezzi del componente Ad blue, con particolare riguardo alle procedure di concessione, nel rispetto del limite complessivo di spesa pari ad euro 29.600.000,00 per l’anno 2022, nonché alla documentazione richiesta, alle condizioni di revoca e all’effettuazione dei controlli.

Soggetti beneficiari

Possono accedere al contributo di cui al presente decreto le imprese aventi sede legale o stabile organizzazione in Italia, iscritte al Registro Elettronico Nazionale (R.E.N.), e all’Albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi che esercitano, in via prevalente, l’attività di autotrasporto di merci per conto di terzi, con mezzi di trasporto di ultima generazione Euro VI/D, nonché Euro VI/C, Euro VI/B, Euro VI/A ed Euro V.

Tipologia di interventi ammissibili

Acquisto del componente Ad blue necessario per la trazione dei mezzi di trasporto utilizzati per l’esercizio delle attività indicate sopra, comprovato mediante le relative fatture d’acquisto.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria è pari a euro 29.600.000,00 per l’anno 2022.

Il contributo straordinario, sotto forma di credito d’imposta, è concesso in misura pari al 15 per cento delle spese sostenute nell’anno 2022, al netto dell’imposta sul valore aggiunto.

L’ammontare complessivo massimo del credito d’imposta concedibile alla singola impresa è determinato in euro 500.000,00.

Scadenza

In fase di attivazione