FINANZIAMENTO A FONDO PERDUTO SU OPERAZIONI FINANZIARIE AMMESSE AL FONDO DI GARANZIA PER LE PMI. BANDO VOUCHER GARANZIA 2022

DESCRIZIONE DEL BANDO 

Il bando vuole favorire l’accesso al credito delle pmi toscane attraverso la costituzione di un fondo per la concessione di contributo in conto commissione di garanzie su operazioni finanziarie riassicurate al Fondo di Garanza.

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda Micro, piccole e medie imprese, nonché professionisti, aventi la sede principale o almeno un’unità locale ubicata nel territorio regionale, che abbiano ottenuto una garanzia da un soggetto garante autorizzato dalla Regione Toscana, e riassicurata al Fondo di Garanzia (di seguito denominato Fondo) a fronte di una operazione finanziaria. Sono ammessi tutti i settori di cui alla Classificazione delle attività economiche ATECO ISTAT 2007 ammissibili al Fondo di garanzia ad eccezione dei seguenti settori:

  • A – Agricoltura, silvicoltura e pesca;
  • K – Attività finanziarie e assicurative;
  • O – Amministrazione pubblica e difesa; assicurazione sociale obbligatoria;
  • T – Attività di famiglie e convivenze come datori di lavoro per personale domestico; produzione di
  • beni e servizi indifferenziati per uso proprio da parte di famiglie e convivenze;
  • U – Organizzazioni ed organismi extraterritoriali.
Per soggetti garanti autorizzati si intendono i confidi e gli intermediari che effettuano attività di rilascio di garanzie alle PMI e che sono inseriti nell’elenco disponibile sul sito istituzionale della Regione Toscana (www.regione.toscana.it – “Garanzia Toscana”).

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammesse all’agevolazione le commissioni di garanzia pagate ai soggetti garanti su qualsiasi tipo di operazione finanziaria riassicurata al Fondo di importo massimo pari a € 800.000,00, in data successiva alla data del decreto regionale di autorizzazione del soggetto garante.

Entità e forma dell’agevolazione

I contributi sono concessi a valere sul Fondo per la concessione di contributo in conto commissione di garanzie con una dotazione iniziale pari a € 987.889,05, la dotazione potrà essere aumentata dalle economie dei precedenti bandi e da successivi incrementi di risorse comunitarie, regionali e/o nazionali.

L’agevolazione è concessa nella forma del contributo a fondo perduto e nella misura dell’1,5% dell’operazione finanziaria garantita e riassicurata. Il contributo non potrà comunque superare l’importo della commissione pagata. L’operazione finanziaria garantita dovrà essere riassicurata al Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese. Sono ammesse le operazioni finanziarie di importo non superiore a 800.000,00 euro.

La garanzia sull’operazione finanziaria deve essere concessa dal confidi entro 15 giorni dalla richiesta del soggetto beneficiario.