FINANZIAMENTO AGEVOLATO PER FAVORIRE COMPETITIVITA’ DEL SISTEMA PRODUTTIVO REGIONALE

DESCRIZIONE COMPLETA DEL BANDO 

La regione Toscana, con il presente bando, intende agevolare la realizzazione di progetti di investimento con l’obiettivo di favorire la competitività del sistema produttivo regionale ed in particolare lo sviluppo e il rafforzamento patrimoniale delle imprese, l’incremento della loro capacità di generare innovazione. In particolare l’obiettivo perseguito consiste nella concessione di agevolazioni sotto forma di finanziamento agevolato a tasso zero.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono presentare domanda le Micro, le Piccole e le Medie Imprese, ivi comprese le società consortili, regolarmente iscritte al registro delle imprese, esercitanti un’attività economica identificata come prevalente nell’unità locale che realizza il programma di investimento.

TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Il fondo supporta programmi di investimento in attivi materiali e/o immateriali per installare un nuovo stabilimento, ampliare uno stabilimento esistente, diversificare la produzione di uno stabilimento mediante prodotti nuovi aggiuntivi o trasformare radicalmente il processo produttivo complessivo di uno stabilimento esistente. In particolare:

  • Attivi materiali quali terreni, nel limite del 10% della spesa ammisibile totale, purchè sussista un nesso diretto fra l’acquisto del terreno e gli obiettivi dell’operazione oggetto di agevolazione; impianti industriali e macchinari ed attrezzature varie, esclusi gli arredi; edifici esistenti e di nuova costituzione; opere murarie e assimilate ( opere edili solo se funzionalmente correlati agli investimenti in macchinari e/o attrezzature, la realizzazione di impiantistica aziendale); in fine mezzi ed attrezzature di trasporto persone e di merci strettamente necessari allo svolgimento dell’attività.
  • Attivi immateriali quali diritti di brevetto, licenze, know-how o altre forme di proprietà intellettuale.
  • Spese relative all’acquisto di servizi di consulenza e alla partecipazione a fiere quali servizi di consulenza prestati da consulenti esterni, purchè connesse agli altri investimenti oggetto del programma nel limite del 10% dell’importo complessivo dell’investimento ammesso all’agevolazione; partecipazione a fiere, limitatamente ai costi sostenuti per la locazione, l’installazione e la gestione dello stand in occasione della partecipazione di un’impresa ad una determinata fiera o mostra.

ENTITÀ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

Gli aiuti per la realizzazione dei progetti di investimento sono concessi nella forma di finanziamento a tasso zero pari al:

  • 60% del programma di investimento ammesso all’agevolazione a seguito di valutazione;
  • 70% del programma di investimento ammesso all’agevolazione a seguito valutazione, limitatamente ai programmi di investimento proposti da imprese giovanili e femminili.

La durata  del finanziamento è prevista in:

  • cinque anni per programmi di investimento di importo complessivo fino a 300.000,00 € ;
  • otto anni nel aso di programmi di investimento di importo complessivo superiore a 300.000,00 €;
  • otto anni nel caso di imprese cooperative;
  • otto anni nel caso dei prestiti partecipatvi.

Nel caso degli investimenti relativi ad attivi materiali ed immateriali, l’intensità lorda dell’aiuto non può superare il 20% per le piccole imprese e il 10% per le medie imprese. Nel caso di consulenze e partecipazioni a fiere, l’intensità lorda dell’aiuto non può superare il 50% dei costi ammissibili.

Il costo totale del progetto di investimento ammesso non può essere inferiore a € 42.000,00. Il valore totale del progetto di investimento ammesso non può essere superiore a € 1.000.000,00.

FINO AD ESAURIMENTO FONDI