CSR 2023/2027. Intervento SRB01. Finanziamento a fondo perduto a sostegno delle zone con svantaggi naturali montagna – Anno 2023.

Descrizione Bando

Obiettivo dell’intervento è garantire il presidio delle aree montane mediante il mantenimento dell’attività agricola e/o zootecnica al fine di evitarne l’abbandono e preservarne i servizi eco-sistemici. A tal fine risulta necessario erogare un’indennità annuale che compensi gli svantaggi che gli agricoltori devono affrontare per lo svolgimento delle attività agricole e di allevamento in tali aree rispetto alle altre zone del territorio regionale.

Soggetti beneficiari

I beneficiari del presente intervento sono agricoltori in attività in forma singola o associata possessori di superfici agricole ricadenti in zone con svantaggi naturali di montagna.

Tipologia di interventi ammissibili

Il sostegno previsto dall’intervento consiste in un’indennità per compensare gli agricoltori e gli allevatori che operano nelle aree di montagna dei maggiori costi e dei minori ricavi derivanti dagli svantaggi naturali, fisici e agro-climatici, che ne ostacolano la produzione agricola e/o zootecnica.

L’indennità è corrisposta per ettaro di Superficie Agricola Utilizzata (SAU) aziendale ricadente nel territorio amministrativo della Regione Abruzzo che il beneficiario si impegna a condurre nel rispetto della “Condizionalità” (criteri di gestione obbligatori e buone condizioni agronomiche e ambientali) e della “Condizionalità sociale”.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria del bando è paria a € 8.800.000,00.

L’entità del sostegno è differenziata per le aziende agricole e le aziende zootecniche che assicurano la permanenza costante e la conduzione della SOI per il periodo di impegno come segue:

a) Aziende zootecniche = € 190,00/Ha di SAU ammissibile.

b) Altre aziende agricole = € 150,00/Ha di SAU ammissibile.

Scadenza

15 Maggio 2023