Fondo reindustrializzazione FRAI

DESCRIZIONE DEL BANDO

Aree industriali: riaperti i termini per la ammissione al Fondo Frai: dal 2 settembre le richieste di ammissione al Fondo reindustrializzazione. La dotazione disponibile è di 29 milioni di euro e il singolo intervento finanziario richiesto non può superare i 5 milioni di euro e non deve essere inferiore a 100 mila euro. Sarà possibile presentare le richieste di ammissione al Fondo Regionale per la Reindustrializzazione nelle Aree Industriali (FRAI)”.

Il FRAI ha l’obiettivo di sostenere i processi di reindustrializzazione finanziando l’acquisto di fabbricati industriali o di interi compendi aziendali industriali localizzati in aree di insediamento industriale e nelle aree di crisi e territori svantaggiati.

SOGGETTI BENEFICIARI

Destinatari degli interventi sono le Imprese, principalmente piccole e medie imprese (PMI), che intendano perseguire obiettivi coerenti con le finalità dello strumento e che quindi, a questo fine, intendano realizzare un Piano di Sviluppo Aziendale nell’ambito del quale sia prevista l’acquisizione del fabbricato industriale o dell’intero compendio aziendale per lo svolgimento di una attività produttiva.

TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono oggetto di intervento:
a) i fabbricati industriali che si trovino in una delle seguenti condizioni :

  • in disuso e/o in corso di dismissione da oltre 3 anni dalla data di presentazione della domanda,per avvenuta cessazione delle attività produttive;
  • oggetto di procedure concorsuali e/o liquidatorie;

b) limitatamente alla sola riattivazione come definita nell’articolo 2 delle Direttive di Attuazione, interi compendi aziendali (costituiti dai fabbricati industriali e relativi terreni di pertinenza, macchinari ed impianti specifici) che si trovino in una delle seguenti condizioni:

  • inattivi da almeno 2 anni dalla data di presentazione della domanda;
  • oggetto di procedure concorsuali e/o liquidatorie.

ENTITA’ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

Il singolo intervento finanziario richiesto al FRAI deve essere ricompreso tra 100 mila e 5 milioni di euro.

Le operazioni di finanziamento del FRAI sono erogate, a condizioni di mercato, ed alternativamente nella forma di:

  • leasing finanziario immobiliare
  • leasing finanziario d’azienda
  • mutuo ipotecario