GAL Isola Salento. PSR 2014/2020. Misura 19.2.3.3. Contributo a fondo perduto fino al 100% per interventi sui giardini della comunità.

DESCRIZIONE DEL BANDO

L’intervento prevede il sostegno agli investimenti relativi alla realizzazione, al restauro e alla riqualificazione di spazi naturali aperti di particolare valenza e immobili di modesta dimensione finalizzati all’introduzione e all’espansione di attività culturali come occasioni per far conoscere il territorio attraverso le saporosità e la biodiversità del Salento di Mezzo.

SOGGETTI BENEFICIARI

I soggetti beneficiari del presente Avviso sono gli Enti pubblici territoriali (Comuni) del territorio del GAL Isola Salento costituito dai Comuni di Calimera, Cannole, Carpignano Salentino, Castrì di Lecce, Martano e Zollino in provincia di Lecce.

TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Gli interventi dovranno riguardare “infrastrutture su piccola scala” di proprietà pubblica o nella disponibilità pubblica. Per “infrastrutture su piccola scala” s’intendono infrastrutture che determinano un investimento non superiore a € 500.000,00.

Sono considerate ammissibili le voci di spesa inerenti investimenti materiali finalizzati alla realizzazione “giardini di comunità”, spazi pubblici destinati all’introduzione e all’espansione di attività culturali e ricreative nel territorio del Salento di Mezzo, se strettamente funzionali all’intervento finanziato:

– Recupero e riqualificazione di aree a verde pubblico inclusi interventi di piantumazione e/o sistemazione di specie arboree/arbustive;

– Opere di ristrutturazione, recupero, adeguamento e modesto ampliamento (massimo 20% della volumetria esistente) dei fabbricati insistenti da destinare ai vani tecnici e a quelli adibiti a servizi;

– Spostamento e/o rifacimento di sotto-servizi (luce, gas, acquedotti, fognature, telefonici, ecc.), compresi gli oneri di autorizzazione e concessione;

– Acquisto di nuovi macchinari, arredi, attrezzature, impianti o di altre dotazioni necessarie all’intervento da realizzare;

– Spese generali, ammissibili nella misura del 12% della spesa ammessa a finanziamento. Nell’ambito delle spese generali rientrano anche onorari di architetti, ingegneri e consulenti, studi di fattibilità, acquisizione di brevetti e licenze, spese bancarie, parcelle notarili, spese per consulenza tecnica e finanziaria, spese sostenute per la garanzia fideiussoria, spesa per la tenuta di conto corrente purché trattasi di c/c appositamente aperto e dedicato all’operazione;

– IVA.

ENTITA’ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

Il sostegno sarà concesso nella forma di contributo a fondo perduto fino al 100% della spesa ammessa ai benefici.