Dettagli del bando

Il bando mira a promuovere la conservazione e la fruizione del patrimonio immobiliare locale, migliorando l’attrattività e l’accessibilità delle aree rurali. Prevede finanziamenti per piccoli interventi di ristrutturazione tesi a migliorare la ricettività turistica, il recupero e l’adeguamento degli immobili, facilitando anche l’accesso. Include inoltre finanziamenti per migliorare le strutture di servizio nel settore del turismo rurale, dell’educazione e sociale, promuovendo prodotti tipici locali e azioni di co-marketing organizzate da operatori privati.

Potenziali beneficiari

Le piccole imprese agricole possono accedere a questo sostegno. I requisiti includono: età del richiedente maggiore di 18 anni, cittadinanza UE o status equivalente, possesso dei requisiti da almeno il 51% dell’organo gestionale in caso di società, durata residua della società di almeno 7 anni, sede operativa nel territorio di competenza del GAL Terreverdi Teramane, essere una piccola impresa, iscrizione all’Anagrafe delle Aziende Agricole e al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio competente. Inoltre, è necessario presentare un Piano degli interventi (PdI) con una relazione che evidenzia la destinazione d’uso e le attività da realizzare entro 12 mesi dalla data di concessione del contributo.

Interventi ammissibili

Sono ammissibili le spese per: lavori di ristrutturazione e adeguamento di immobili esistenti e locali da destinare a piccola ricettività, sistemazione e messa in sicurezza di percorsi e aree esterne, sistemazioni di aree esterne per agriturismo e agricamping con infrastrutture di servizio, acquisto e posa in opera di impianti, macchinari, arredi, segnaletica e attrezzature, realizzazione di siti web e applicazioni per la vendita online, realizzazione e stampa di materiale informativo, spese generali fino all’8% della spesa ammissibile. Solo le spese sostenute dopo la presentazione della domanda di sostegno sono ammissibili.

Entità e modalità del finanziamento

Le risorse finanziarie stanziate ammontano a € 100.000,00. Il sostegno è concesso sotto forma d icontributo a fondo perduto fino al 50% della spesa ammissibile, con un limite massimo di € 12.500,00.

Scadenza e presentazione delle domande

Le domande di sostegno devono essere presentate entro il 15 maggio 2023.