L.P. 6/1999. Provincia autonoma di Trento. Finanziamento a fondo perduto per l’internazionalizzazione delle imprese.

Descrizione Bando

Contributo a fondo perduto concesso in “Regime di esenzione” per la prima partecipazione ad una manifestazione fieristica internazionale, anche all’interno dell’Unione Europea.

Soggetti beneficiari

Piccole e medie imprese, e nello specifico i soggetti beneficiari individuati dalle legge provinciale, che svolgono o che intendono svolgere, alla data di presentazione della domanda, attività rientranti nei codici individuati di seguito: https://www.provincia.tn.it/Documenti-e-dati/Documenti-di-supporto/ALLEGATO-A-Testo-coordinato-Criteri-LP-13-12-1999-n.-6

Per poter beneficiare degli aiuti previsti dai presenti criteri, il soggetto richiedente deve avere una unità operativa nel territorio provinciale (per unità operativa si intende una struttura aziendale in grado di produrre beni e servizi, tanto sotto il profilo tecnologico che amministrativo).

Tipologia di interventi ammissibili

Al fine di sostenere la competitività delle piccole e medie imprese sono ammessi ad agevolazione i costi di servizi di consulenza acquisiti all’esterno dell’azienda per le attività di seguito elencate:

A. INNOVAZIONE

B. QUALITÀ

C. INIZIATIVE PILOTA IN CAMPO AMBIENTALE

D. INDAGINI DI MERCATO, PIANI DI MARKETING E COMMERCIO TELEMATICO

E. SERVIZI SPECIALISTICI PER L’INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE

F. TECNOLOGIE DELL’INFORMAZIONE E DELLE TELECOMUNICAZIONI

G. SERVIZI DI NATURA STRATEGICA

 

L’impresa può richiedere il contributo, in regime di esenzione per le spese relative a:

  • affitto dell’area espositiva;
  • quota di iscrizione come espositore diretto;
  • costo per l’inserimento dell’impresa nel catalogo dell’evento fieristico;
  • spese per la prenotazione delle aree espositive;
  • progettazione, noleggio, montaggio e adattamento dello stand;
  • allacciamenti ad utenze (compresi i consumi);
  • pulizia stand;
  • noleggio di computer, attrezzature;
  • assicurazione, anche non obbligatoria;
  • spese per standisti o traduttori presenti nello stand.

Entità e forma dell’agevolazione

Per ciascuna domanda di contributo la spesa minima ammissibile ad agevolazione deve essere superiore ad euro 40.000,00 ed inferiore o uguale a euro 150.000,00.

Fermo restando il principio dell’effetto di incentivazione, le agevolazioni sono concesse in un’unica soluzione e in regime di esenzione, sulla base di una percentuale di contribuzione delle spese ammissibili e della dimensione di impresa, come segue:

  1. piccola impresa: 50%;
  2. media impresa: 40%.

Scadenza  :   Fino ad esaurimento fondi