PSR 2014/2020. Operazione 4.1.1. Finanziamento a fondo perduto per il miglioramento della redditività e della competitività delle aziende agricole. Investimenti per agricoltura di precisione e digitale. Annualità 2022

Descrizione Bando

Il bando ha lo scopo di concedere contributi in conto capitale agli Imprenditori Agricoli Professionali (IAP) o ai soggetti ad essi equiparati che intendono realizzare, all’interno della propria azienda, investimenti, materiali ed immateriali, che gli consentono di introdurre/potenziare in azienda pratiche di agricoltura di precisione al fine di rendere più efficiente e sostenibile il processo produttivo, attraverso l’ottimizzazione nell’uso degli input esterni (ad esempio fitofarmaci, fertilizzanti, etc.) e delle risorse (ad esempio umane, mezzi etc..), minimizzando al contempo l’impatto ambientale.

Soggetti beneficiari

Sono ammessi a presentare domanda i seguenti soggetti:

1. imprenditori agricoli professionali (IAP) iscritti, anche a titolo provvisorio, nell’anagrafe regionale;

2. imprenditori agricoli professionali (IAP) riconosciuti, anche a titolo provvisorio da altre Regioni o Province autonome;

3. gli equiparati all’imprenditore agricolo professionale (IAP).

La qualifica IAP o l’equiparazione allo IAP deve essere posseduta al momento della presentazione della domanda di aiuto; inoltre deve essere posseduta, e verificata, prima dell’emissione dell’atto di assegnazione dei contributi e prima del saldo degli aiuti. Il mancato possesso della qualifica IAP o della sua equiparazione nei tempi sopra indicati porta all’esclusione della domanda o alla decadenza dal beneficio con conseguente revoca dell’atto per l’assegnazione del contributo.

Il soggetto in domanda deve dichiarare di non ricevere, nel caso di investimenti direttamente e univocamente attribuibili al settore ortofrutta, olio di oliva, apicoltura/miele altri finanziamenti per la stessa voce di spesa. L’ammissibilità al sostegno e al pagamento degli investimenti direttamente ed univocamente attribuibili al settore ortofrutta, olio di oliva, apicoltura/miele avvengono se il soggetto non riceve per una stessa voce di spesa un finanziamento a valere sulle relative OCM.

Tipologia di interventi ammissibili

Le tecnologie/attrezzature e sistemi/sensori di “agricoltura di precisione e digitale” consentono allo IAP di eseguire entrambe le attività come di seguito declinate:

a) Raccolta, gestione e monitoraggio dei dati (digitalizzazione dell’agricoltura)

b) Esecuzione interventi di precisione: questa fase presuppone l’impiego di macchine/attrezzature in grado di eseguire interventi a rateo variabile (VTR) tramite lettura di mappe di prescrizione oppure interventi puntuali e funzionali alle esigenze della coltura/allevamento sulla base delle informazioni fornite da di servizi digitali in agricoltura (ad esempio mappe) e dai sistemi di supporto alle decisioni (ad esempio DSS o modelli previsionali).

Investimenti ammessi

A) INVESTIMENTI MATERIALI

A.1 Realizzazione di nuove serre fisse hi-tech;

A.2 Dotazione aziendale dotata di tecnologia/ attrezzatura e sistemi/sensori di “agricoltura di precisione e digitale” a servizio delle produzioni vegetali e zootecniche.

A.3 Cartelloni. Poster e targhe per azione di informazione e pubblicità.

B) SPESE GENERALI

C) INVESTIMENTI IMMATERIALI: Acquisizione di programmi informatici (solo software) utili per la gestione/esecuzione delle attività oggetto del presente intervento.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria è di 8.250.000 euro.

L’importo massimo del contributo pubblico concesso per singola domanda di aiuto è correlato:

– al numero di occupati iscritti all’INPS e

– all’attivazione di un numero di tirocini non curriculari secondo i valori contenuti nella tabella seguente:

 

N° Occupati
<33-6>6
N° Tirocini0150.000 €150.000 €150.000 €
1200.000 €250.000 €250.000 €
2350.000 €

 

L’agevolazione è in forma di Contributo in conto capitale fino al 75% per tutti gli investimenti incluse le spese generali; Inoltre sono previste le maggiorazioni di seguito elencate, precisando che la percentuale massima consentita è pari al 90%:

– 15% per gli investimenti in zona montana

– 15% in caso di “giovane agricoltore”

– 15% per investimenti collegati ad operazioni di pagamenti agro climatico ambientali e agricoltura biologica, cosiddetti “ambientali”.

Data attivazione

20/01/2023

Scadenza

Il bando sarà attivo dal 20 gennaio 2023 fino alle ore 13.00 del 6 marzo 2023