L.R. 18/1983. Finanziamento a fondo perduto rivolto ai Comuni per la pianificazione urbanistica.

Descrizione completa del bando

L’Avviso è finalizzato alla concessione di contributi ai comuni per la redazione o la revisione di strumenti urbanistici.

Soggetti beneficiari

Possono richiedere l’assegnazione del contributo i Comuni che:

a) non abbiano popolazione superiore ai 20.000 abitanti;

b) non abbiano percepito altre somme, a titolo di contributo regionale, per le stesse finalità;

c) siano sprovvisti di strumenti di pianificazione generale ovvero siano provvisti di strumenti di pianificazione generale approvati prima del 2010.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa, purché sostenute dopo la presentazione dell’istanza:

– prestazioni tecniche specialistiche, nel caso di comprovata assenza di specifiche professionalità all’interno dell’ente;

– indagini e rilievi strettamente necessari alla redazione dello strumento urbanistico;

– restituzione grafica o informatica (SIT);

– I.V.A. qualora non sia recuperabile o compensabile.

Entità e forma dell’agevolazione

Il contributo è non superiore a € 15.000,00 per ogni Comune ammesso a finanziamento.

La struttura regionale competente provvederà all’erogazione del contributo assegnato secondo le seguenti modalità:

– anticipazione del 50% a seguito di formale richiesta da parte del comune;

– saldo del 50% a seguito di formale richiesta da parte del comune (il saldo sarà comunque commisurato alla effettiva rendicontazione delle spese sostenute).

Scadenza

Le domande dovranno essere presentate entro il 26/11/2020.