L.R. 34/2004. CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINO AL 100% PER L’ATTRAZIONE DI INVESTIMENTI DI GRANDI IMPRESE.

DESCRIZIONE DEL BANDO

Obiettivo generale della Misura è favorire l’atterraggio e lo sviluppo di investimenti da parte di imprese, con nuovi insediamenti o espansioni di stabilimenti produttivi, centri di ricerca e centri servizi che generino nuova occupazione qualificata diretta o indiretta. In particolare, la Misura sostiene progetti di ricerca preordinati o conseguenti all’insediamento o ampliamento, da parte della Grande Impresa beneficiaria, di una sede operativa in Piemonte, generando una ricaduta occupazionale.

SOGGETTI BENEFICIARI

I beneficiari della Misura sono le Grandi imprese che intendono investire in Piemonte, generando una significativa ricaduta occupazionale e realizzando progetti di ricerca e sviluppo. Tali progetti possono essere svolti anche in collaborazione effettiva con una o più PMI e/o organismi di ricerca, ottenendo una maggiorazione dell’intensità di aiuto.

Settori ammissibili:

  • attività manifatturiere;
  • fornitura di energia elettriva, gas, vapore e aria condizionata;
  • fornitura di acqua, reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento;
  • trasporto e magazzinaggio;
  • costruzioni;
  • attività professionali, scientifiche e tecniche.

TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

La Misura sostiene progetti di ricerca preordinati o conseguenti all’insediamento o ampliamento, da parte della Grande impresa proponente, di una sede operativa in Piemonte (stabilimento produttivo, centro ricerche, centro servizi o centro direzionale), che generano una ricaduta occupazionale complessiva di almeno 15 addetti.

Per tutti i beneficiari sono ammissibili:

a) i costi sostenuti per la realizzazione di un progetto di ricerca industriale e/o sviluppo sperimentale;

b) i costi sostenuti per l’assunzione dei nuovi addetti o il reintegro dei lavoratori in Cassa Integrazione (facoltativi).

 

A. COSTI PER RICERCA E SVILUPPO

 

I costi complessivi del progetto, includendo tutti i partner, devono avere un importo minimo ammissibile di euro 1.000.000. I progetti ammessi e i relativi costi devono essere sostenuti e conclusi entro 36 mesi dalla data di concessione dell’aiuto.

 

Costi di ricerca e sviluppo ammissibili per la Grande Impresa proponente.

 

  • costi del personale (ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario) nella misura in cui esso sia impiegato nel progetto o attività interessati;
  • valore dei macchinari, delle strumentazioni e delle attrezzature in proporzione al loro costo di noleggio, locazione, o ammortamento (calcolato secondo i principi della prassi fiscale), nella misura massima del 10% dei costi del personale e nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto;
  • costi della ricerca contrattuale, competenze tecniche e brevetti, acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne a prezzi di mercato, utilizzati esclusivamente ai fini dell’attività di ricerca, nella misura massima del 10% dei costi del personale;
  • costi per materiali di consumo e forniture di prodotti analoghi direttamente imputabili alla realizzazione dei prototipi e/o impianti pilota, inclusi componenti, e loro lavorazioni, nella misura massima del 10% dei costi del personale.

 

Costi di ricerca e sviluppo ammissibili per le PMI.

 

Per un importo minimo pari al 30% delle spese ammissibili del progetto complessivo realizzato in collaborazione effettiva con la Grande Impresa proponente, i costi ammissibili per le PMI che collaborano al progetto sono:

 

  • costi del personale (ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario) nella misura in cui esso sia impiegato nel progetto o attività interessati;
  • valore dei macchinari, strumentazioni e attrezzature dedicate alla ricerca nella misura massima del 15% dei costi del personale sostenuti dalla PMI e nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto;
  • costi di ricerca contrattuale, competenze tecniche e brevetti, acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne a prezzi di mercato, utilizzati esclusivamente ai fini dell’attività di ricerca, nella misura massima del 15% dei costi del personale sostenuti dalla PMI;
  • costi per materiali di consumo e forniture di prodotti analoghi direttamente imputabili alla realizzazione dei prototipi e/o impianti pilota, inclusi componenti, e loro lavorazioni, nella misura massima 15% dei costi del personale sostenuti dalla PMI;
  • spese generali e altri costi di esercizio, nella misura massima del 15% dei costi del personale sostenuti dalla PMI.

 

Costi di ricerca e sviluppo ammissibili per l’Organismo di Ricerca.

 

Per un importo minimo pari al 10% delle spese ammissibili del progetto complessivo realizzato in collaborazione effettiva con la Grande impresa proponente, i costi ammissibili per l’Organismo di ricerca che collabora al progetto sono:

 

  • costi del personale (ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario) nella misura in cui esso sia impiegato nel progetto di ricerca e sviluppo;
  • spese generali e altri costi di esercizio, compresi i costi dei materiali, delle forniture e di prodotti analoghi, direttamente imputabili al progetto, nella misura massima del 15% dei costi del personale sostenuti dall’Organismo di ricerca. L’organismo di ricerca ha il diritto di pubblicare i risultati della propria ricerca.

 

 

 B. COSTI PER L’OCCUPAZIONE

 

Per tutte le imprese coinvolte (impresa proponente e/o imprese collaboratrici) sono ammissibili i costi lordi del lavoro sostenuti dalle stesse per gli addetti assunti o reintegrati dalla Cassa integrazione, a partire dalla data di presentazione della domanda e fino a 36 mesi dalla data di concessione.

 

ENTITA’ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

La presente misura è finanziata con Fondi regionali per un importo di € 7.195.934,43.

L’agevolazione è concessa nella forma di contributo a fondo perduto su attività di sviluppo sperimentale, nel rispetto dei seguenti massimali di aiuto, calcolati in termini percentuali sul totale delle spese ritenute ammissibili per ciascun beneficiario:

 

Beneficiario Modalità Contributo a fondo perduto Limite massimo di contributo
Grande Impresa proponente Senza collaborazione 25% 800.000
Grande Impresa proponente In collaborazione effettiva con OdR 30% 800.000
Grande Impresa proponente In collaborazione effettiva con PMI 40% 1.000.000
Organismo di ricerca In collaborazione effettiva con la Grande Impresa 60% 400.000
Piccola impresa In collaborazione effettiva con la Grande Impresa 60% 700.000
Media impresa In collaborazione effettiva con la Grande Impresa 50% 700.000

 

L’agevolazione è concessa a sostegno delle assunzioni di nuovi addetti o dei reintegri dalla Cassa Integrazione connesse al vincolo di ricaduta occupazionale:

Categoria Contributo a fondo perduto Contributo massimo per ciascun addetto Contributo massimo totale per ciascuna impresa
Nuovi addetti 100% 20.000 200.000
Reintegri da Cassa Integrazione 100% 10.000

 

SCADENZA

La domanda può essere presentata fino ad esaurimento del fondo.