L.R. 5/2003. Finanziamento a fondo perduto fino al 40% per gli investimenti innovativi delle cooperative marchigiane.

Descrizione completa del bando

Gli interventi finanziati dal presente bando mirano ad agevolare l’attività delle cooperative marchigiane già costituite, sostiene l‘innovazione delle imprese cooperative e ne valorizza le potenzialità per la salvaguardia, il sostegno e lo sviluppo dell’occupazione.

Soggetti beneficiari

Beneficiari del presente intervento sono le cooperative ed i loro consorzi, con sede legale ed operativa nel territorio della Regione Marche.

Per essere ammissibili al contributo le cooperative e loro consorzi devono possedere i seguenti requisiti:

1. essere iscritte all’Ufficio del Registro delle Imprese della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura nonché all’albo statale delle società cooperative;

2. essere iscritte all’albo delle cooperative sociali, qualora le cooperative intendessero usufruire delle particolari condizioni previste per le cooperative sociali;

3. avere sede legale e operativa nella Regione Marche.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili a contributo in conto capitale gli investimenti innovativi connessi alle seguenti tipologie di innovazione:

  • innovazione di prodotto/servizio;
  • innovazione organizzativa e/o di processo compresi i processi di aggregazione;
  • incremento della sicurezza dell’ambientale di lavoro;
  • innovazione commerciale e internazionale.

Sono ammissibili a contributo in conto capitale gli investimenti per le seguenti tipologie di spesa:

a) acquisto di macchinari e di attrezzature di tipo innovativo;

b) costi per la ricerca e sviluppo;

c) concessioni, acquisizione di brevetti o licenze e creazione o acquisizione di marchi;

d) certificazione dei sistemi di qualità aziendale e marcatura CE dei prodotti;

e) certificazione dei sistemi di gestione ambientale;

f) trasferimento di tecnologie relative ai materiali, ai processi produttivi e di servizio e ai prodotti.

I progetti presentati possono riguardare una pluralità di ambiti di innovazione.

Sono ammessi al contributo i Progetti di investimenti avviati dal 01 giugno 2019, conclusi entro il 31 ottobre 2021.

Entità e forma dell’agevolazione

Sono ammissibili programmi di investimento di importi non inferiori ad € 10.000 e non superiori ad € 90.000.

Il contributo in conto capitale è concesso nella misura del 40% del costo dell’investimento ammissibile.

Scadenza

La domanda dovrà essere inviata entro le ore 24,00 del giorno 02 ottobre 2020.