MISE. Credito d’imposta a favore di soggetti esercenti l’attività di cuoco professionista.

Descrizione Bando

Il decreto stabilisce i criteri e le modalità di attuazione dell’intervento agevolativo a favore dei cuochi professionisti.

Soggetti beneficiari

L’agevolazione di cui al presente decreto è rivolta ai soggetti esercenti l’attività di cuoco professionista presso alberghi e ristoranti, sia come lavoratori dipendenti, sia come lavoratori autonomi in possesso di partita IVA, che abbiano sostenuto, tra la data del 1° gennaio 2021 e la data del 31 dicembre 2022, una o più delle spese indicate di seguito.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili all’agevolazione le spese relative a:

a) l’acquisto di macchinari di classe energetica elevata, destinati alla conservazione, lavorazione, trasformazione e cottura dei prodotti alimentari;

b) l’acquisto di strumenti e attrezzature professionali per la ristorazione;

c) la partecipazione a corsi di aggiornamento professionale.

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse destinate all’attuazione dell’intervento agevolativo, comprensive degli oneri di gestione, sono pari a complessivi euro 3.000.000,00 (tre milioni/00), con un limite massimo di spesa pari a euro 1.000.000,00 (un milione/00) per ciascuna delle annualità 2021, 2022 e 2023.

L’agevolazione è concessa sotto forma di credito di imposta e nella misura massima del 40% (quaranta percento) del costo delle spese ammissibili, sostenute tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2022. L’agevolazione massima concedibile a ciascun beneficiario non può, comunque, eccedere l’importo di euro 6.000,00 (seimila/00).

Scadenza  :  In fase di attivazione