Descrizione del bando

Il presente decreto definisce criteri e modalità per l’agevolazione rivolta ai cuochi professionisti, al fine di supportare la loro attività.

Beneficiari dell’agevolazione

I soggetti che possono accedere all’agevolazione sono cuochi professionisti che lavorano presso alberghi e ristoranti, sia come dipendenti che come autonomi con partita IVA. Questi soggetti devono aver sostenuto, tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2022, una o più delle spese elencate di seguito.

Spese ammissibili

Le spese che possono beneficiare dell’agevolazione riguardano:

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse totali destinate all’agevolazione, comprensive degli oneri di gestione, ammontano a 3.000.000,00 euro, con un tetto massimo di spesa pari a 1.000.000,00 euro per ciascuno degli anni 2021, 2022 e 2023.

L’agevolazione è erogata sotto forma di credito d’imposta, nella misura massima del 40% del costo delle spese ammissibili sostenute tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2022. L’importo massimo dell’agevolazione per ciascun beneficiario non può superare i 6.000,00 euro.

Scadenza e attivazione

Il bando è attualmente in fase di attivazione.