MISE. FINANZIAMENTO A TASSO AGEVOLATO PROMOSSO DAL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO PER PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO NEL SETTORE DELL’AEROSPAZIO CIVILE

DESCRIZIONE COMPLETA DEL BANDO

Pubblicato il nuovo bando per il finanziamento di progetti di ricerca e sviluppo nel settore dell’aerospazio civile.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono accedere le imprese che svolgono prevalentemente attività industriale nel settore aerospaziale.

Sono considerate tali le imprese che nei due esercizi antecedenti la presentazione della domanda abbiano avuto un fatturato medio di almeno il 60% per le grandi imprese ovvero di almeno il 25% per le PMI, da attività di progettazione, costruzione, trasformazione e manutenzione di aeromobili, motori, sistemi ed equipaggiamenti aerospaziali, meccanici ed elettronici.

TIPOLOGIA DI SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili ai finanziamenti i progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nel settore aerospaziale, caratterizzati da sostanziali innovazioni di prodotto, riferiti alle seguenti aree tecnologiche:

a. Velivoli ad ala rotante;

b. Velivoli ad ala fissa:

c. Velivoli a pilotaggio remoto anche di impiego duale;

d. Aerostrutture;

e. Componenti e sistemi di propulsione per il settore aeronautico e/o aerospaziale;

f. Tecnologie e architetture abilitanti la implementazione della propulsione ibridaelettrica su velivoli;

g. Sistemi di comunicazione e di osservazione, anche di impiego duale.

I progetti devono avere una durata non inferiore a 2 e non superiore a 5 anni.

Sono ammissibili al finanziamento i costi/spese di realizzazione dei progetti relativi a: personale, strumentazioni e attrezzature, servizi di consulenza, materiali.

ENTITA’ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

I finanziamenti agevolati (a tasso zero) sono concessi nella misura massima del 70% delle spese/costi del progetto per le grandi imprese, e dell’85% per le PMI.

Nel caso di progetti realizzati da più imprese in forma associata, tali percentuali sono aumentate del 5% per le grandi imprese e del 10% per le PMI, a condizione che nessuna impresa sostenga da sola più dell’70% dei costi del progetto.

SCADENZA 

31/10/2019