OCM Vino Investimenti 2020/2021. Finanziamento a fondo perduto fino al 40% per supportare investimenti nel settore vitivinicolo.

Descrizione completa del bando

La misura Investimenti, attivata nell’ambito del Piano Nazionale di Sostegno (PNS) per il settore vitivinicolo, prevede il sostegno finanziario, a valere su fondi europei, per investimenti materiali o immateriali in impianti di trasformazione e in infrastrutture vinicole nonché in strutture e strumenti di commercializzazione, diretti a migliorare il rendimento globale dell’impresa, soprattutto in termini di adeguamento alla domanda del mercato, e aumentarne la competitività.

Soggetti beneficiari

I beneficiari sono le imprese agricole, micro, piccole e medie imprese, che operano sul territorio abruzzese, singole o associate, che svolgono almeno una delle seguenti fasi di attività sul vino e/o prodotti a monte del vino di provenienza regionale:

a) la produzione di mosto di uve ottenuto dalla trasformazione di uve fresche da essi stessi ottenute, acquistate o conferite dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione;

b) la produzione di vino ottenuto dalla trasformazione di uve fresche o da mosto di uve da essi stessi ottenuti, acquistati o conferiti dai soci anche ai fini della sua commercializzazione;

c) l’elaborazione, l’affinamento e/o il confezionamento del vino, conferito dai soci e/o acquistato, anche ai fini della sua commercializzazione; sono escluse dal contributo le imprese che effettuano la sola attività di commercializzazione dei prodotti oggetto del sostegno;

d) la produzione di vino attraverso la lavorazione delle proprie uve da parte di terzi vinificatori qualora la domanda sia volta a realizzare ex novo un impianto di trattamento o una infrastruttura vinicola, anche ai fini della commercializzazione.

Tipologia di interventi ammissibili

Per la campagna vitivinicola 2019/2020, sono ammissibili le seguenti azioni:

Azione 1 – Produzione di prodotti vitivinicoli (dalla lavorazione delle uve all’imbottigliamento e all’etichettatura di vino in cantina)

a) miglioramento di beni immobili

b) acquisto di nuove macchine e attrezzature, compresi i programmi informatici

c) spese generali collegate alle spese di cui ai punti (a) e (b), come onorari di architetti, ingegneri e consulenti, studi di fattibilità.

Azione 2 – Controllo di qualità

a) miglioramento di beni immobili

b) acquisto di nuove macchine e attrezzature, compresi i programmi informatici

c) spese generali collegate alle spese di cui ai punti (a) e (b), come onorari di architetti, ingegneri e consulenti, studi di fattibilità.

Azione 3 – Marketing dei prodotti vitivinicoli

a) miglioramento di beni immobili

b) acquisto di nuove macchine e attrezzature, compresi i programmi informatici

c) spese generali collegate alle spese di cui ai punti (a) e (b), come onorari di architetti, ingegneri e consulenti, studi di fattibilità,

Azione 4 – Gli investimenti legati alla partecipazione in generale

a) miglioramento di beni immobili

b) acquisto di nuove macchine e attrezzature, compresi i programmi informatici c) spese generali collegate alle spese di cui ai punti (a) e (b), come onorari di architetti, ingegneri e consulenti, studi di fattibilità.

Sono riconosciute le spese sostenute per gli investimenti materiali e/o immateriali in impianti di trattamento, in infrastrutture vinicole nonché in strutture e strumenti di commercializzazione del vino.

Entità e forma dell’agevolazione

La disponibilità finanziaria della Misura Investimenti per la campagna 2020/2021 ammonta ad € 3.068.518,71 nel dettaglio:

a) € 2.818.723,00 assegnati alla Regione Abruzzo  per mezzo del “Programma Nazionale di Sostegno al settore – Ripartizione della dotazione finanziaria relativa alla campagna 2020/2021”;

b) € 249.795,71 somma derivata dalla mancata attivazione della Misura “Vendemmia Verde” dell’OCM Vino.

L’importo minimo della spesa ammissibile a finanziamento non può essere inferiore a:

a) Euro 10.000,00 per Imprese Singole (Ditte Individuali e Società);

b) Euro 20.000,00 per Imprese Associate (Soc. Cooperative Agr. di I° e II° Grado);

L’importo massimo di spesa ammissibile viene fissato a:

a) Euro 500.000,00 Imprese Singole (Ditte Individuali e Società);

b) Euro 700.000,00 Imprese Associate (Soc. Cooperative Agr. di I° e II° Grado).

Il sostegno per gli investimenti materiali o immateriali realizzati da micro, piccole o medie imprese è erogato al 40% delle spese ammesse al finanziamento, realmente effettuate e rendicontate dal beneficiario.

Le risorse finanziarie disponibili sono ripartite secondo due graduatorie come di seguito specificato:

a) Imprese Singole (Ditte Individuali e Società): 50% delle risorse finanziarie disponibili per la Misura;

b) Imprese Associate (Soc. Cooperative Agr. di I° e II° Grado): 50% delle risorse finanziarie disponibili per la Misura.

Scadenza

Il termine per la presentazione delle domande è alle ore 23,59 del 23/11/2020.