Descrizione Bando

Le disposizioni del decreto disciplinano le modalità di erogazione delle risorse finanziarie, destinate ad incentivare le imprese autorizzate all’esercizio della professione di trasportatore su strada di persone a investire nel rinnovamento del parco autobus, attraverso l’acquisizione avvenuta in Italia, anche tramite locazione finanziaria o patto di riservato dominio, di autobus M2 ed M3 di classe III o B (di seguito «autobus») nuovi di fabbrica ad elevata sostenibilità ecologica ad alimentazione alternativa o a gasolio euro VI step E, nel limite complessivo di spesa pari a 50 milioni di euro ripartite lungo l’arco temporale 2020/2022.

Soggetti beneficiari

Imprese autorizzate all’esercizio della professione di trasportatore su strada di persone.

Tipologia di interventi ammissibili

Acquisto di autobus M2 ed M3 di classe III o B nuovi di fabbrica ad elevata sostenibilità ecologica ad alimentazione alternativa o a gasolio euro VI step E.

Entità e forma dell’agevolazione

L’importo complessivo del contributo ammonta a 50 milioni di euro complessivi per le diverse categorie.

Il fondo, per finanziare i seguenti investimenti relativi all’acquisto, anche mediante locazione finanziaria e patto di riservato dominio, è così ripartito:

a) 20.000.000 euro per autobus M2 ed M3 di classe B, nuovi di fabbrica, ad alimentazione:

1) elettrica (full electric), per un incentivo pari a euro 50.000;

2) ibrida (diesel/elettrico), per un incentivo massimo pari a euro 40.000; 3) CNG e LNG, per un incentivo massimo pari a euro 30.000;

 

b) 5.000.000 euro per autobus M3 di classe III, nuovi di fabbrica, ad alimentazione:

1) elettrica (full electric), per un incentivo pari a euro 70.000;

2) ibrida (diesel/elettrico), per un incentivo pari a euro 60.000;

3) CNG e LNG, per un incentivo pari a euro 50.000;

 

c) 5.000.000 euro per autobus nuovi di fabbrica, ad alimentazione a gasolio, con motore euro VI step E o categoria superiore:

1) M2 di classe B con un incentivo pari 20.000;

2) M3 di classe B con un incentivo pari euro 30.000;

 

d) 20.000.000 euro per autobus M3 di classe III, nuovi di fabbrica, ad alimentazione a gasolio, con motore euro VI step E o categoria superiore con un incentivo pari ad euro 40.000.

 

2. Alle imprese che, contestualmente all’acquisizione di un autobus M2, M3 di classe B e M3 di classe III, dimostrino anche l’avvenuta radiazione per rottamazione di un autobus di classe inferiore ad euro VI, viene riconosciuto un aumento dell’incentivo pari ad euro 5.000 qualora quest’ultimo, a pena di inammissibilità, sia stato in disponibilità per almeno un anno antecedente all’entrata in vigore del decreto.

Data attivazione

06/03/2023

Scadenza

Le domande di contributo potranno essere inviate dal 6 marzo 2023 – ore 12.00 al 5 aprile 2023 – ore 12.00.