PO FESR FSE 2014/2020. Azione 3.4. Apulia Film Fund 2017. Contributo a fondo perduto fino al 70% per sostenere azioni delle imprese delle filiere culturali, turistiche, creative e dello spettacolo.

DESCRIZIONE DEL BANDO

Il Programma Operativo Regionale Puglia 2014-2020 prevede, nell’Asse prioritario III “Competitività delle piccole e medie imprese” l’Azione 3.4 “Interventi di sostegno alle imprese delle filiere culturali, turistiche, creative e dello spettacolo”.
In tale ambito, la Regione Puglia intende sostenere le imprese di produzione audiovisiva, cinematografica e televisiva italiane, europee ed extraeuropee che producono in Puglia, al fine di valorizzare le location pugliesi, quali identificati attrattori naturali e culturali. Tutto ciò anche in ragione di garantire impatti diretti e indiretti e l’integrazione tra imprese delle filiere correlate.

SOGGETTI BENEFICIARI

1. I destinatari delle agevolazioni previste dal presente Avviso sono le imprese che realizzano investimenti per la produzione di opere audiovisive, che alla data della presentazione della domanda di agevolazione, soddisfano i seguenti requisiti:
a. essere iscritti al Registro delle Imprese ovvero ad un registro equivalente in uno Stato membro dell’Unione Europea o di uno Stato equiparato;
b. essere produttori indipendenti;
c. essere produttori unici o coproduttori dell’opera audiovisiva presentata o avere un contratto di produzione esecutiva con la società di produzione dell’opera audiovisiva;
d. operare prevalentemente nel settore di “Attività di produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi” (codice ATECO 2007 J 59.11, codice NACE J 59.11 o equivalente extraeuropeo);
e. non risultare impresa in difficoltà secondo la definizione comunitaria;
f. non essere sottoposti a procedure concorsuali (quali, ad esempio, il fallimento, l’amministrazione controllata o l’amministrazione straordinaria o liquidazione coatta amministrativa) o a liquidazione, a scioglimento della società, o concordato preventivo senza continuità aziendale o di piano di ristrutturazione dei debiti;
g. operare nel rispetto delle disposizioni in materia di contrattazione collettiva nazionale e territoriale del lavoro e degli obblighi contributivi;
h. non trovarsi nelle condizioni che non consentono la concessione delle agevolazioni ai sensi della Normativa Antimafia;
i. non trovarsi nella condizione di aver ricevuto e successivamente non rimborsato o depositato in un conto bloccato gli aiuti che le amministrazioni sono tenute a recuperare in esecuzione di una decisione di recupero;
j. non essere stati destinatari, nei 3 anni precedenti la data di comunicazione di ammissione alle agevolazioni, di provvedimenti con i quali è stata disposta la restituzione totale di agevolazioni pubbliche, ad eccezione di quelli derivanti da rinunce da parte dell’impresa;
k. non essere stati beneficiari di contributi Film Fund alla produzione della Fondazione Apulia Film Commission o della Regione Puglia per la medesima opera audiovisiva per cui si richiede l’agevolazione di cui al presente Avviso.

TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Le tipologie di progetti agevolabili dal presente Avviso sono le opere audiovisive afferenti alle categorie sotto indicate, realizzate in tutto o in parte in Puglia, ovvero sia:
a. categoria FICTION: lungometraggio di finzione o animazione a principale sfruttamento cinematografico; film Tv di finzione o animazione; serie Tv/Web di finzione o animazione;
b. categoria DOC: documentario a principale sfruttamento cinematografico; documentario Tv; serie di documentari Tv/Web;
c. categoria SHORT: cortometraggio di fiction o animazione; cortometraggio musicale (videoclip o music-video) Tv/Web;
d. categoria FORMAT: reality; talent show; factual entertainment; fictionality/constructed reality; action game; adventure game.

L’impresa richiedente dovrà rispettare le seguenti soglie minime di lavorazione sul territorio della regione Puglia:
a. 6 giorni lavorativi nel caso di progetti afferenti alla categoria FICTION;
b. 6 giorni lavorativi nel caso di progetti afferenti alla categoria DOC;
c. 2 giorni lavorativi nel caso di progetti afferenti alla categoria SHORT;
d. 6 giorni lavorativi nel caso di progetti afferenti alla categoria FORMAT.

ENTITA’ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

La dotazione finanziaria è pari ad € 5.000.000,00.

L’importo concedibile per ogni impresa beneficiaria è così determinato:
a. 50% delle spese ammissibili in favore di lavoratori e professionisti iscritti nel database Production Guide della Fondazione Apulia Film Commission (consultabile sul sito pg.apuliafilmcommission.it) per tutte le tipologie di progetti;
b. 40% delle spese ammissibili in favore di fornitori con residenza fiscale in Puglia, nel caso di progetto afferente alla categoria DOC;
c. 70% delle spese ammissibili in favore di fornitori con residenza fiscale in Puglia, nel caso di progetto afferente alla categoria SHORT;
d. 25% delle spese ammissibili in favore di fornitori con residenza fiscale in Puglia, nel caso di progetto afferente alla categoria FORMAT.
e. per i progetti afferenti alla categoria FICTION l’importo concedibile sarà pari alla somma degli importi di contributo calcolati per scaglioni di spesa:
– per spese fino a 300.000,00 Euro, l’importo concedibile sarà il 20% delle spese ammissibili in favore dei fornitori con residenza fiscale in Puglia;
– per spese comprese tra i 300.000,01 Euro e i 600.000,00 Euro, l’importo concedibile sarà pari a 60.000,00 Euro più il 25% delle spese ammissibili in favore dei fornitori con residenza fiscale in Puglia sulla parte eccedente i 300.000,00 Euro;
– per spese comprese tra i 600.000,01 Euro e i 900.000,00 Euro, l’importo concedibile sarà pari a 135.000,00 Euro più il 30% delle spese ammissibili in favore dei fornitori con residenza fiscale in Puglia sulla parte eccedente i 600.000,00 Euro;
– per spese oltre i 900.000,00 Euro, l’importo concedibile sarà pari a 225.000,00 Euro più il 35% delle spese ammissibili in favore dei fornitori con residenza fiscale in Puglia sulla parte eccedente i 900.000,00 Euro.

Scadenza

Fino ad esaurimento fondi