POR FESR 2014/2020. AZIONE 3.3.1. BANDO TRAVEL. FINANZIAMENTO A FONDO PERDUTO FINO AL 50% PER PROGETTI DI PROMOZIONE DELL’EXPORT DESTINATI A IMPRESE E LORO FORME AGGREGATE INDIVIDUATE SU BASE TERRITORIALE O SETTORIALE.

DESCRIZIONE DEL BANDO

Il presente Avviso pubblico favorisce la realizzazione di progetti delle microimprese, piccole e medie imprese PMI, con sede sul territorio regionale che si presentano sui mercati internazionali con l’obiettivo di rafforzare la competitività, l’internazionalizzazione e la promozione dell’export, mediante azioni integrate che valorizzino le produzioni e il contesto regionale di provenienza.

Soggetti beneficiari

I soggetti che possono beneficiare delle agevolazioni previste nel presente avviso sono esclusivamente le imprese Micro, Piccole e Medie Imprese -MPMI, in forma singola o come aggregazione composta da un minimo di 3 imprese componenti.

Le imprese possono partecipare in forma aggregata in una delle seguenti tipologie di aggregazione:

a) Reti di imprese senza personalità giuridica (Rete-Contratto).

b) Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto).

c) Consorzi o Società Consortili.

d) Associazione Temporanea d’Impresa (ATI), Associazione Temporanea di Scopo (ATS) e Raggruppamento Temporaneo d’Impresa (RTI).

e) Altre modalità conformi alle normative europee e nazionali vigenti in materia;

Interventi ammissibili

Saranno finanziate le attività riguardanti l’internazionalizzazione, di seguito elencate:

  • attività per lo sviluppo del commercio elettronico, finalizzate alla realizzazione o al miglioramento di piattaforma propria di e-commerce o all’accesso ad un marketplace di terzi;
  • Consulenze: max 30% dell’importo totale del progetto. Tra le consulenze rientra anche la realizzazione di export assessment, realizzati da soggetti esperti, quali:
    1. Tutti i soggetti iscritti all’elenco dei Temporary Export Manager (TEM) e delle Società di TEM
    2. Tutti i soggetti iscritti all’elenco dei TEM e delle Società di TEM della piattaforma online SACE, relativa alla misura “Temporary Export Manager”, e tutti i soggetti aventi i requisiti all’iscrizione seppur non iscritti;
  • Spese per la realizzazione di progetti di formazione ai dipendenti e ai titolari di imprese, l’importo massimo riconoscibile, come supporto all’impresa è pari al 10% dell’importo del progetto. Le spese di formazione saranno riconosciute solo nel caso che la realizzazione di progetti formativi realizzati o da realizzare a cura di soggetti competenti;
  • Attività di incoming: n. 1 attività per azienda che può comprendere spese di viaggio e alloggio di operatori esteri per un massimo 3 operatori e per un importo massimo di spesa di €4.000,00;
  • Spese relative al costo personale qualificato in possesso di diploma di laurea, dell’impresa coinvolto nel progetto per un importo massimo del 10% dell’importo del progetto;
  • Spese per promozione;
  • Spese per comunicazione: massimo 15% dell’importo del progetto;
  • Fiere e eventi di rilevanza internazionale;
  • Attivazione di strutture e reti commerciali all’estero;
  • Attività finalizzate alla costituzione di partnership con imprese estere.

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse finanziarie disponibili per il presente Avviso ammontano ad euro 3.000.000,00.

Ciascun progetto, se presentato dalla singola PMI, potrà essere ammesso per un importo di spesa non inferiore ad a € 30.000,00 e non superiore a €100.000,00, al netto dell’IVA, con un contributo pari al 40% delle spese ammesse.

Ciascun progetto, se presentato in forma aggregata, potrà essere ammesso per un importo di spesa non inferiore ad € 70.000,00 e non superiore a € 200.000,00, al netto dell’IVA, con un contributo pari al 50% delle spese ammesse.

La compilazione delle domande di ammissione alle agevolazioni potrà essere effettuata a partire dalle ore 10 del 3 febbraio 2022 e fino alle ore 12 del 30 giugno 2022.

L’invio della richiesta di ammissione alle agevolazioni potrà essere effettuato a partire dalle ore 10 del 7 febbraio 2022 e fino alle ore 12 del 30 giugno 2022.