POR FESR 2014/2020. MISURA 1.3.1. CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINO AL 40% PER SOSTENERE LE NUOVE IMPRESE INNOVATIVE

DESCRIZIONE COMPLETA DEL BANDO 

Il presente avviso si propone l’obiettivo di sostenere la creazione di start up innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza e le iniziative di spin-off della ricerca ai fini della valorizzazione economica dei risultati della ricerca e/o dello sviluppo di nuovi prodotti, processi e servizi ad alto contenuto innovativo

SOGGETTI BENEFICIARI

Sono beneficiari del presente avviso (di seguito PMI):

– le PMI costituite sotto forma di società di capitali e le società di capitali tra professionisti.ù

Tali soggetti possono configurarsi in una delle seguenti tipologie:
– start-up ad alto contenuto tecnologico. Le start-up ad alto contenuto tecnologico sono le società di nuova creazione caratterizzate dalla presenza di processi produttivi altamente tecnologici e innovativi in termini di output, o in termini di fattori di produzione compresa l’utilizzazione di brevetti e opere dell’ingegno riconosciute in ambito nazionale e internazionale.
– spin-off aziendali. Si definisce spin-off aziendale una nuova unità economica con le stesse caratteristiche di cui al punto precedente, costituita da alcuni soggetti che provengono da un’impresa esistente, che si distingue per il grado di innovatività.
– spin-off accademici ad elevate competenze scientifiche. Si definisce spin-off accademico una nuova unità economica caratterizzata dalla presenza di processi produttivi altamente tecnologici e innovativi in termini di output o di fattori della produzione o che siano stati riconosciuti come tali nell’ambito degli appositi regolamenti emanati dall’ateneo di provenienza.
– PMI innovative. Una impresa si definisce PMI innovativa quando è una piccola e media impresa che opera ne campo dell’innovazione tecnologica e prescindere dalla data di costituzione, dall’oggetto sociale e dal livello di maturazione.

Possono presentare domanda di ammissione al presente avviso le P.M.I. che, alla data di trasmissione della richiesta di agevolazione, possiedono congiuntamente i seguenti requisiti:

a) essere costituite da non più di 48 mesi. Per le PMI innovative la costituzione potrà essere antecedente purché il riconoscimento e quindi l’iscrizione al registro presso la camera di commercio come PMI innovativa risulti effettuata da non più di 48 mesi dalla data di presentazione della richiesta di agevolazione;
b) essere iscritte nel Registro delle Imprese, tenuto presso la C.C.I.A.A. territorialmente competente con Codice Ateco ammesso dal bando;
c) le società tra professionisti devono essere iscritte anche nell’albo/registro tenuto presso l’ordine/collegio di appartenenza dei soci professionisti;
d) essere operative e nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non avendo deliberato la liquidazione volontaria e non essendo sottoposte a procedure concorsuali anche volontarie;
f) essere attive e non essere sottoposte ad accordi stragiudiziali né a piani asseverati.

TIPOLOGIA DI SPESE AMMISSIBILI

Le spese dovranno riferirsi agli interventi per cui si inoltra richiesta di contributo ed
essere coerenti, congrue e rivolte al raggiungimento delle finalità e degli obiettivi
indicati nel presente avviso.

L’ammontare complessivo delle spese ammissibili non può essere inferiore ad
€30.000,00 e né superiore a € 500.000,00.

Le spese ammissibili devono, inoltre, riguardare le seguenti tipologie:

  • Spese di locazione dei laboratori e della sede operativa dell’impresa in cui viene effettuato l’investimento
  • Macchinari, attrezzature, impianti hardware e software di stretta pertinenza dell’attività produttiva dell’impresa.
  • Acquisizione e locazione finanziaria di attrezzature scientifiche e di laboratorio;
  • Acquisto di brevetti già registrati.
  • Spese finalizzate alla partecipazione a fiere, eventi, prima campagna pubblicitaria e realizzazione del logo aziendale (max € 10.000,00).
  • Consulenze esterne specialistiche
  • Consulenze e/o accordi di collaborazione rese da istituti universitari e centri di ricerca pubblici.
  • Spese connesse allo sviluppo sperimentale di un brevetto/prototipo/servizio,
  • Costo del personale dipendente e spese per materiali

ENTITÀ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

Il contributo concedibile consiste in un contributo a fondo perduto (in conto impianti e/o in conto esercizio) pari al 40% della spesa ritenuta ammissibile.