POR FESR. MISURA 12.1. CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO E FINANZIAMENTO A TASSO AGEVOLATO PER LA RIDUZIONE DEI CONSUMI ENERGETICI E DELLE EMISSIONI DI GAS CLIMALTERANTI DELLE IMPRESE E DELLE AREE PRODUTTIVE.

DESCRIZIONE COMPLETA DEL BANDO 

La Regione Marche, attraverso il presente Bando, intende promuovere la riduzione delle emissioni climalteranti, e al contempo intende aumentare la competitività delle Imprese operanti nel territorio regionale favorendo una riduzione dei
loro costi energetici.
Tale obiettivo viene perseguito utilizzando, quale forma di sostegno, uno strumento finanziario Fondo Energia e Mobilità
che prevede l’erogazione di prestiti a tasso agevolato combinato con una sovvenzione a fondo perduto.

SOGGETTI BENEFICIARI 
Sono ammissibili all’agevolazione le Micro, Piccole, Medie Imprese e le Grandi Imprese, la cui sede o l’unità locale (ubicata e operativa nel territorio delle Marche entro il momento del primo pagamento relativo all’aiuto concesso) destinataria dell’investimento abbia un codice ATECO 2007 primario compreso tra i seguenti:
B – Estrazione di minerali da cave e miniere

C – Attività manifatturiere
D – Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata
E – Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento
F – costruzioni
G – commercio all’ingrosso e al dettaglio
H – Trasporto e magazzinaggio
I – Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione
P– Istruzione

TIPOLOGIA DI SPESA AMMISSIBILI 
Le spese ammissibili sono le seguenti:
– spese per investimenti materiali, quali fornitura, installazione, modifica e posa in opera di macchinari, impianti, attrezzature, sistemi, componenti e strumenti necessari alla realizzazione del programma (compresi sistemi di telecontrollo, misura e monitoraggio energetico), lavori edilizi ed impiantistici anche da fonte rinnovabile per la riqualificazione energetica e strettamente connessi e dimensionati rispetto al programma di investimenti;
– spese accessorie, nel limite del 10% delle spesa ammissibile di cui al precedente punto, per servizi di consulenza, studi e progetti, audit energetici, adozione del sistema di gestione ISO 50001,servizi di certificazione energetica o di redazione dell’attestato energetico, spese di progettazione tecnica ed economico-finanziaria degli investimenti, redazione dei piani della sicurezza in fase di progetto e di cantiere, direzione lavori, sicurezza e collaudo. Sono espressamente comprese le spese relative alla produzione dei documenti previsti dal presente Avviso. Tali spese devono essere strettamente connesse alla realizzazione degli investimenti di cui al precedente punto e in nessun caso sono ammesse spese per servizi continuativi o periodici ovvero connessi al normale funzionamento dell’impresa. Le fatture o la documentazione di spesa equivalente devono essere intestate al soggetto destinatario finale dell’agevolazione regionale.
– per i soli audit energetici o sistemi di gestione ISO 50001, il contributo verrà erogato esclusivamente in conto capitale
nella misura del 50% delle spese ammissibili per la loro realizzazione o adozione (Grandi Imprese ed Energivore non posso beneficiare di questo specifico contributo, essendo già obbligate alla redazione delle diagnosi), e le spese ammissibili non saranno considerate oltre l’importo di:
– € 10.000 al netto dell’iva per ciascuna diagnosi energetica;
– € 20.000 al netto dell’iva per ciascuna adozione del sistema di gestione ISO 50001.

ENTITA’ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE 
L’incentivazione può coprire fino all’80% delle spese ritenute ammissibili.

Gli investimenti devono presentare un importo complessivo di spese ammissibili non inferiore a 20.000 € ed essere
realizzati nel territorio delle Marche.

Il tasso di interesse applicato al Prestito Agevolato è pari a zero ovvero è determinato in sede di concessione del
Prestito Agevolato.

Per le Micro/Piccole/Media Imprese e le Gradi Imprese l’importo massimo delle spese ammissibili è pari a 250.000,00 €,
fermo restando il rispetto delle soglie individuate dalla normativa sugli aiuti concessi.

La dotazione finanziaria è pari ad euro 9.836.644,00.

SCADENZA 
Le domande potranno essere presentate dal 28 febbraio 2018 fino ad esaurimento delle risorse.