PSR 2014/2020. AZIONE 6.4. CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER LO SVILUPPO DI ATTIVITA’ NON AGRICOLE NEL SETTORE DEI SERVIZI SOCIALI – LABORATORIO DI LONGEVITA’ ATTIVA. ANNUALITA’ 2019.

DESCRIZIONE DEL BANDO

La sottomisura si pone l’obiettivo di sostenere azioni volte a sviluppare la multifunzionalità aziendale attraverso investimenti finalizzati alla erogazione di servizi per la propria comunità. Le aziende agricole con gli investimenti nel settore dei Servizi sociali e assistenziali hanno così la possibilità di sviluppare e consolidare l’offerta con l’obiettivo di perseguire finalità di benessere psico–fisico della popolazione anziana, consistenti nell’aumento dell’autostima, nel miglioramento delle abilità cognitive, percettive, motorie e sociali ai fini del recupero e del mantenimento dell’autonomia e dell’indipendenza.

SOGGETTI BENEFICIARI

La domanda di aiuto può essere presentata da Imprenditori Agricoli in possesso dell’iscrizione all’Elenco Regionale degli Operatori di Agricoltura Sociale.

TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili i seguenti investimenti:

  • Opere edili di recupero dei fabbricati aziendali esistenti riconducibili esclusivamente agli interventi di manutenzione straordinaria o restauro e risanamento conservativo o ristrutturazione edilizia per l’adeguamento degli spazi interni,
  • Acquisto di mezzi e strumentazioni per il trasporto di anziani (fino ad un massimo di 9 posti).
  • Realizzazione e/o adeguamento degli impianti tecnologici (termico – idrosanitario – elettrico etc.) attraverso l’introduzione di tecnologie innovative volte al risparmio energetico e alla utilizzazione di fonti energetiche rinnovabili.
  • Sistemazione e messa in sicurezza di percorsi e delle aree esterne contigue agli immobili da destinare PERCORSO VITA – GIARDINO SENSORIALE.
  • Acquisto di dotazioni strumentali (arredi ed attrezzature) compresa la segnaletica necessarie e strettamente funzionali allo svolgimento dell’attività.

ENTITA’ E FORMA DELL’ AGEVOLAZIONE

L’aiuto è concesso nella forma di contributo a fondo perduto.

L’entità massima di aiuto che è possibile riconoscere per le diverse tipologie di intervento, relativamente ad ogni progetto approvato, è pari a 200.000,00 euro.

SCADENZA

19 dicembre 2019