PSR 2014/2020. SOTTOMISURA 5.1. CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER INVESTIRE IN PREVENZIONE DEGLI EFFETTI DELLE CALAMITA’ NATURALI, AVVERSITA’ ATMOSFERICHE ED ALTRI EVENTI CATASTROFICI.

DESCRIZIONE COMPLETA DEL BANDO

Il bando punta a concedere contributi a fondo perduto a copertura degli investimenti effettuati per la prevenzione dei possibili effetti delle calamità naturali, avversità atmosferiche ed altri eventi catastrofici (comprese fitopatie ed infestazioni parassitarie).

SOGGETTI BENEFICIARI

Sono ammessi a presentare domanda e a beneficiare del sostegno eventualmente concesso i seguenti soggetti:

  • Le imprese agricole, ivi comprese le cooperative che svolgono l’attività di produzione agricola, iscritte nel registro delle imprese;
  • Enti pubblici, anche a carattere economico.

TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Il sostegno è concesso per investimenti riguardanti:

A. Azioni preventive del dissesto idrogeologico:

  • investimenti finalizzati alla realizzazione di opere di prevenzione e mitigazione del dissesto idrogeologico in campo agricolo e di opere di contenimento e consolidamento dei versanti, quali la realizzazione di sistemazioni idraulico?agrarie, di opere di regimazione delle acque nei terreni agrari (affossature, baulature, sistemazione dei campi), o il miglioramento di quelle esistenti, e in generale l’esecuzione di interventi di consolidamento dei terreni agrari (terrazzamenti, ciglionamenti, muretti in pietra, altre opere di sostegno e dei canali di scolo, ivi comprese le sole attrezzature necessarie esclusivamente ai lavori di sistemazione idraulica), al fine di: ? evitare i fenomeni erosivi;
  • preservare e consolidare i terreni agricoli;
  • consentire l’assorbimento della maggior quantità d’acqua possibile;
  • consentire l’allontanamento degli eventuali eccessi idrici.

B. Investimenti finalizzati alla salvaguardia dell’efficienza del reticolo idraulico (naturale e artificiale):

  • nelle aree agricole interventi di miglioramento realizzati in alveo per il controllo dell’erosione, quali realizzazione di opere in alveo e sulle sponde, opere di consolidamento, ripristino o ampliamento delle sezioni di deflusso.

C. Investimenti per la protezione delle colture dalle avversità atmosferiche, quali:

  • opere per la raccolta delle acque meteoriche, laghetti;
  • altre opere per la protezione delle colture dalle avversità atmosferiche (quali reti anti grandine).

D. Investimenti per la prevenzione dei danni:

  • investimenti preventivi contro la diffusione di fitopatie e infestazioni parassitarie;
  • costi di installazione e miglioramento di attrezzature e reti di monitoraggio meteorologico e di allerta anche fitosanitaria.

ENTITA’ E FORMA DELL’ AGEVOLAZIONE

Il tasso di contribuzione previsto per tutti gli investimenti, comprese le spese generali, è pari:

  • 100% dei costi ammissibili per gli interventi eseguiti da soggetti pubblici, o da soggetti gestori che amministrano gli usi civici, singoli o associati;
  • 80% del costo dell’investimento ammissibile per interventi di prevenzione realizzati da singoli agricoltori;
  • 100% del costo dell’investimento ammissibile per interventi di prevenzione realizzati collettivamente da agricoltori.

L’importo massimo del contributo concedibile per bando è pari a € 400.000. Non è previsto nessun massimale per gli Enti pubblici e altri beneficiari di diritto pubblico. L’importo minimo di contributo concedibile per intervento è pari a euro 5.000 per tutti i beneficiari.

SCADENZA

Domande dal 18/11/2019 al 31/01/2020